Skip to content

Errori trascurabili e valutazione finale della significatività degli errori non corretti


Errori chiaramente trascurabili

Errori che se il revisore li trova non li considera perché ha stabilito che sono non impattanti sulla significatività del bilancio (in quanto il revisore si attende che l’insieme di tali importi chiaramente non avrà un effetto significativo sul bilancio). Chiaramente trascurabile non significa non significativo. Stiamo parlando di un ordine di grandezza diverso e più basso rispetto alla significatività, stiamo parlando di errori che può trascurare il revisore.
Nella prassi questa soglia si determina prendendo un valore tra il 5% e il 15% della significatività operativa.

Valutazione finale della significatività degli errori non corretti

Se gli errori non corretti presenti in bilancio sono significativi il revisore emetterà un giudizio positivo con rilievi se gli effetti sul bilancio degli errori non sono pervasivi oppure emetterà un giudizio negativo se gli effetti sono ritenuti pervasivi.

Effetti pervasivi sul bilancio sono quelli che, sulla base del giudizio professionale del revisore:
• non si limitano a specifici elementi, conti o voci del bilancio (riguardano più elementi)
• pur limitandosi a specifici elementi, conti o voci del bilancio, rappresentano o potrebbero rappresentare una parte sostanziale del bilancio; ovvero assumono un’importanza fondamentale per la comprensione del bilancio stesso da parte degli utilizzatori

Tratto da REVISIONE AZIENDALE AVANZATO di Mattia Fontana
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.