Skip to content

Crescita del nazismo negli anni 30



Il nazismo vede nella crisi la bancarotta dell'internazionalismo democratico e liberista, e punta ad aumentare la potenza nazionale: riarmo, economia orientata a fini strategici e progetti espansionistici aggressivi. I regimi nazionalistici sgretolano quel che resta del sistema internazionale. Comincia nel 31 il GIAP occupando la manciuria. Poi hitler, che vuole rivedere le limitazioni d versailles e nel 34 lascia SDN e avvia il riarmo. I sovietici sentono sia la minaccia di GER che GIAP. Mosca prova con la diplomazia aderendo a SDN. USA: sorge un movimento isolazionista che non vuole coinvolgimenti in altri conflittti e vara leggi sulla neutralità. 31: GIAP occupa manciuria. 35 ITA occupa etiopia, 36-39 ITA-GER aiutano i nazionalisti nella guerra civile spagnola. 37 guerra GIAP-cina. Crisi che minacciano la stabilità internazionale. ENG e FRA credono di poter placare hitler sino al set 38 con concessioni di territori. Ma falliscono. Gli USA si dileguano e gli europei si guardano con diffidenza timorosi anche del comunismo. L'assenza degli USA contribuisce alla degenerazione del sistema internazionale. Fino al 38 roosvelt sostiene debolmente la cina e FRA-ENG. Dopo monaco si aumentano le spese per la difesa e si avvia una politica di sostegno a FRA ed ENG, oltre allo sforzo contro il GIAP.

Tratto da STORIA DEL NOVECENTO di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Storia delle Relazioni Internazionali

Appunti del corso in Storia delle Relazioni Internazionali della prof.ssa Vignati A.A. 2009/2010