Skip to content

Disturbi del comportamento alimentare

Nelle classificazioni del DSM-IV e dell’ICD-10 i disturbi del comportamento alimentare (DCA) comprendono: anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbi del comportamento alimentare non altrimenti specificati, tra cui le anoressie o le bulimie parziali perché non presentano tutti i sintomi necessari per la diagnosi di una delle due sindromi; tra di essi ricordiamo anche il disturbo di alimentazione incontrollata (binge eating disorder) legato all’obesità; quest’ultima non rientrante nei disturbi del comportamento alimentare.
I DCA vengono definiti quadri psicopatologici dell’odierno mondo industrializzato, anche se i primi casi risalgono ad epoche decisamente antecedenti:
-l’ANORESSIA NERVOSA viene descritta per la prima volta da Morton attorno al 1874 che la definì “emaciazione nervosa”, in seguito venne definita “anoressia mentale” e “ anoressia isterica” facendo riferimento all’origine non organica del disturbo, sostenendo che la famiglia poteva avere un ruolo cruciale per il suo sviluppo;
-la BULIMIA NERVOSA viene descritta,invece, per la prima volta solo nel 1979 da Russel.
E’ caratteristica degli ultimi 50 anni lo stretto collegamento tra disagio del proprio corpo e comportamenti alimentari anomali.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.