Skip to content

Prima visita in psichiatria dell’età evolutiva

Durante la prima visita , la prima domanda da porre riguarda le motivazioni della consultazione e cosa si aspettano da quest’ultima; un’accurata raccolta anamnestica permette di ricostruire la storia evolutiva del paziente: gravidanza, parto, primi atti fisiologici, alimentazione, ritmo sonno-veglia, controllo sfinterico, sviluppo motorio, tappe dello sviluppo della comunicazione e del linguaggio, sia in comprensione che in produzione, sviluppo della socializzazione e sviluppo simbolico. Vengono presi in esame la presenza di eventuali patologie croniche o gravi ed il peso di quest’ultime nell’equilibrio familiare; per ogni competenza, è necessario notare quando viene raggiunta e in che modo: se è stata oggetto di una grossa problematica o se tutto è svolto senza apparenti difficoltà.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.