Skip to content

Diagnosi e trattamento del DOC

Il DOC infantile si differenzia da quello adulto per alcune caratteristiche, quali:
-il bambino cerca di coinvolgere il genitore nei suoi rituali, richiedendo ripetutamente il loro intervento affinché essi risolvano i suoi frequenti dubbi;
-il bambino ha somatizzazioni, abbandona attività sportive o sociali, ha problemi di concentrazione e di applicazione nello studio e problemi di autostima;
-nel bambino ossessioni e compulsioni coesistono, sono rari i casi in cui si presentano isolatamente: le compulsioni più frequenti nei bambini sono le verifiche, le ripetizioni e la pulizia, invece le ossessioni sono idee riguardanti la morte dei genitori o di un familiare;
-le ossessioni e le compulsioni non sono considerate dai bambini irrazionali.
Il DOC deve essere distinto da:
depressione maggiore; fobie; disturbo d’ansia generalizzato; tic e movimenti stereotipati; disturbi alimentari; dipendenze; abuso di sostanze; disturbo ossessivo compulsivo della personalità; superstizione e comportamenti ripetitivi di auto conferma.
PROGNOSI DEL DOC
I maschi sembrano manifestare i sintomi del DOC prima rispetto alle femmine; nelle donne prevalgono le ossessioni di contaminazione e le compulsioni di lavaggio e pulizia; nei maschi le ossessioni sessuali e i rituali di ripetizione.

TRATTAMENTO
Attualmente la terapia più utilizzata nel DOC con esordio in età evolutiva è quella farmacologica combinata con quella cognitivo-comportamentale o familiare che prevede l’esposizione a situazioni ansiogene e di anticipazione della risposta da completare con terapie di rilassamento muscolare.
La risposta del DOC infantile ai farmaci è lenta, i primi risultati si hanno dopo almeno 6 mesi dall’inizio del trattamento farmacologico.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.