Skip to content

Classificazione delle Paralisi cerebrali infantili

1)Una prima classificazione viene fatta tra:
-danno piramidale: il sistema piramidale è deputato al controllo del movimento volontario, perciò il danno piramidale è quello correlato alla vera e proprio paralisi,anche se nelle PCI si parla di paresi(limitazione del movimento)e non paralisi(abolizione del movimento), vi è la contrazione contemporanea dei muscoli agonisti e antagonisti, la riduzione della forza della forza e un aumento del tono muscolare di tipo spastico;
-danno  extrapiramidale: il sistema extrapiramidale è deputato alla regolazione automatica del tono durante il movimento intenzionale; dunque un danno che interessa la variabilità del tono e i movimenti involontari;
si distinguono MOVIMENTI ATETONICI:lenti e interessanti le estremità e MOVIMENTI DISTONICI:rapidi e interessanti l’asse corporeo;
-danno cerebellare: il cervelletto è importante per la mira,l’equilibrio e la coordinazione.
Questa classificazione viene fatta dunque in base alle caratteristiche del movimento(classificazione motoria):
-forme spastiche:aumento del tono;(danno piramidale)
-forme distoniche o discinetiche:fluttuazione continua del tono e movimenti parassiti;(danno extrapiramidale)
-forme atassiche:disturbo dell’equilibrio e della coordinazione;(danno cerebellare)
-forme miste:sintomatologia combinata di una o più forme.
2)Una seconda classificazione fa riferimento agli arti coinvolti nel deficit:
-tetraparesi: deficit di tutti e quattro gli arti;
-paraparesi: deficit degli arti inferiori;
-emiparesi: deficit degli arti di un lato;
-monoparesi: emiparesi più lieve, che interessa quasi solo l’arto superiore;
-triparesi: associazione tra un’emiparesi e una monoparesi controlaterale.
Questa è dunque una classificazione in base alla sede del disturbo motorio(classificazione topografica)

di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.