Skip to content

Sindrome di munchausen by proxy

L’OMS considera la SINDROME DI MUNCHAUSEN un disturbo fittizio, di cui i criteri diagnostici sono:
- produzione intenzionale di segni e sintomi fisici o psichici (invenzioni di lamentele soggettive, falsificazione di segni obiettivi, condizioni auto-procurate, amplificazione di condizioni mediche preesistenti);
- che hanno come motivazione l’assunzione del ruolo di malato;
- e con l’assenza di incentivi esterni per tale comportamento (vantaggi economici, esonero da responsabilità legali, miglioramento del proprio benessere fisico).
La SINDROME DI MUNCHAUSEN BY PROXY o PER PROCURA, invece, è una grave forma di ipercura per cui il bambino è sottoposto a continui ed inutili accertamenti clinici e cure inopportune conseguenti alla convinzione errata e delirante del genitore che il proprio figlio sia malato.
E’ un disturbo fittizio per procura, di cui i criteri diagnostici sono:
- produzione intenzionale o simulazione di segni o sintomi fisici o psichici in una persona affidata alle cure del soggetto;
- che hanno come motivazione l’assunzione del ruolo di malato;
- e con l’assenza di incentivi esterni per tale comportamento.
Le vittime possono essere non solo bambini molto piccoli, ma anche in età scolare e adolescenti; i problemi possono essere: cardiovascolari, ematologici, dermatologici, muscolari, psichiatrici o comportamentali, gastrointestinali, metabolici, allergici, respiratori, ecc.
Il genitore abusante ha spesso avuto un training in campo medico e/o ha delle conoscenze mediche dettagliate, che a volte creano collusioni con il personale medico o infermieristico; il genitore abusante può alternare una faccia premurosa e preoccupata di fronte ai medici, e assumere un atteggiamento di distacco e trascuratezza quando è solo con il bambino.
La sindrome può anche consistere nella deliberata omissione di medicine o cure per un bambino che è veramente malato; quindi la sindrome di munchausen by proxy non è semplicemente la contraffazione di una patologia, ma può consistere anche nella finta osservanza di un trattamento con lo scopo di peggiorare le condizioni di una malattia cronica come asma o allergia.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.