Skip to content

Abusi e maltrattamenti

Si definisce “child abuse” una serie di violenze associate nei confronti di un minore: è infatti impossibile, ad esempio, pensare ad una violenza fisica senza una forma di violenza psicologica.
E’ “maltrattamento” ogni forma di violenza di un essere più forte contro uno più debole, che per immaturità psichica o fisica, o per diversità di ruolo, è impossibilitato o incapace di difendersi ed è fisicamente e/o psicologicamente dipendente.

FATTORI DI RISCHIO DEGLI ABUS:
Possono riferirsi:
-al minore: bambini prematuri, con scarso peso alla nascita, malformati o con malattie che necessitano di particolari cure, attenzioni e assistenza, con problemi di comportamento e di instabilità affettiva e psicomotoria;
-alla famiglia ed ai genitori: le dimensioni della famiglia, la qualità della relazione e della comunicazione di coppia, la violenza domestica, la giovane età dei genitori, l’immaturità psichica e la mancanza di competenze genitoriali, la storia di abusi infantile subiti da uno dei genitori, la salute mentale degli stessi, problematiche lavorative o economiche, gravidanza indesiderata o diniego della gravidanza;
-alla cultura e all’ambiente: l’accettazione della violenza nella società, un alto livello di criminalità socio ambientale, la mancanza di supporto sociale di cui la famiglia può giovarsi, la qualità dell’ambiente e dell’abitazione, gli spazi di gioco, la presenza e l’efficacia dell’azione di sostegno delle istituzioni e dei servizi socio assistenziali.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.