Skip to content

Basiliche minori mete di pellegrinaggio


Ma alla trilogia conques-tolosa-compostela si devon aggiungere altre basiliche, oggi distrutte. Una era quella di S.Marziale di limoges, il cui pellegrinaggio era conosciuto. Una 1° chiesa nell’850, poi una ricostruzione dopo danni nel 952 e una chiesa più vasta iniziata prima de 1019 dall'abate Goffredo. Consacrata da papa Urbano II nel 1095, rasa al suolo nel 1792. aveva una navata di 9 campate preceduta da un campanile, transetto aggettante (=sporgente), navata principale affiancata da semplici navate laterali. Altra chiesa fu San Martino di Tours, chiesa del pellegrinaggio in Gallia. Edificata da san perpet nel 5 sec, è spesso danneggiata e incendiata.  Consacrata nel 1014. per lungo tempo gli archeologi la han considerata il prototipo delle chiese delle vie di pellegrinaggio, cioè quelle con ampia zona absidale a deambulatorio e cappelle raggiate, con navate spaziose in cui le tribune laterali controbilanciavano la volta a botte. Su s. martino Charles le long ha formulato un'ipotesi: sarebbe stata ricostruita dopo un incendio nel 1096. Poche testimonianze però, solo una pianta del 1779.
L’abbazia di San Remigio di reims è stata inclusa da Lambert e dalla Paillard-Prache nelle chiese delle vie di pellegrinaggio. Basilica del 9 sec ricostruita dal 1005 e poi continuata e consacrata nel 1094.  Resta solo la navata. Pianta simile a compostela e tolosa in transetto e navata, con navate laterali semplici sormontate da tribune, si sa però che la navata era ricoperta a capriate.

di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.