Skip to content

Considerazioni sulle politiche di prezzo

Ampiezza della gamma dei prezzi


Il settore della ristorazione ha adottato una regola non scritta secondo la quale il piatto con il prezzo più alto non deve mai avere un prezzo più di due volte e mezza rispetto al piatto meno caro. Il motivo è che se la differenza di prezzo è troppo levata i clienti si indirizzano quasi sempre verso il prezzo più basso.

Le variazioni di prezzo


L’avvio delle variazioni di prezzo
Dopo aver stabilito la propria struttura di prezzi e le strategie a essa collegate un’azienda può trovarsi ad affrontare delle situazioni in cui sia necessario ridurre o incrementare i propri prezzi.

Le riduzioni di prezzo


Sono numerose le situazioni che possono portare un’impresa a voler ridurre il prezzo. Una di queste è l’eccesso di capacità produttiva. Alla fine degli anni 70 molte imprese hanno ridotto il prezzo per incrementare le vendite. Nel settore turistico caratterizzato da un eccesso di capacità produttiva, una  strategia di questo tipo porterebbe a una guerra di prezzi.

L'incremento del prezzo

Un incremento di prezzi può far aumentare in modo considerevole i profitti. Una delle principali cause dell’incremento di prezzo è l’inflazione dei costi: l’incremento dei costi riduce il margine di profitto e induce le aziende ad aumentare i prezzi. Un altro fattore che induce all’aumento dei prezzi è l’eccesso di domanda. Quando un’azienda non è in grado di servire tutti i clienti essa può incrementare i prezzi, razionare i prodotti distribuiti o entrambe le cose. Quando una città ospita un grande evento gli alberghi possono raddoppiare i prezzi delle stanze sapendo che la domanda sarà sicuramente elevata e che potranno trarre vantaggio da questa situazione.
di Alessia Muliere
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.