Skip to content

I concorrenti dell'impresa

Ogni impresa fronteggia una vasta gamma di concorrenti. Il principio basilare del marketing afferma che peravere successo un’azienda deve soddisfare i desideri e i bisogni dei suoi clienti meglio dei suoi concorrenti. Le imprese più grandi possono permettersi strategie più dispendiose mentre quelle più piccole possono permettersi strategie adatte alle loro dimensioni. Un’impresa dovrebbe monitorare tre variabili quando analizza i propri competitor: la quota di mercato dei concorrenti diretti; la quota di notorietà; la quota di preferenze. Ogni impresa si trova di fronte a quattro livelli di concorrenza: la concorrenza diretta delle altre aziende che offrono prodotti e servizi simili agli stessi clienti e a un prezzo simile; la concorrenza di tutte le imprese che forniscono lo stesso prodotto o classe di prodotto; la concorrenza più ampia di tutte le imprese che forniscono lo stesso servizio; la concorrenza di tutte le aziende che cercano di conquistare la quota di consumo dei possibili clienti. Due forze che influenzano la competizione in un mercato sono la capacità delle imprese di entrarvi e di uscirne. Le barriere all’entrata ostacolano ad altre imprese l’entrata nel mercato, e quelle all’uscita ostacolano alle imprese che vi operano l’uscita. Un settore con basse barriere all’entrata è quello delle agenzie di viaggio.

di Alessia Muliere
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.