Skip to content

I requisiti di fattibili di un’operazione di LBO

Un’operazione di LBO si differenzia da una normale acquisizione a causa dell’utilizzo di un’elevata proporzione del capitale di debito, la cui restituzione viene a dipendere in larga misura dai cash flow prodotti dall’impresa acquisita e derivanti sia dalla sua gestione operativa sia dall’eventuale dismissione di attività non strategiche da essa detenute. L’obiettivo di chi acquista l’impresa, in tali operazioni, è di sfruttare al massimo l’effetto di leva finanziaria, ottenendo i necessari finanziamenti sulla base del valore patrimoniale delle attività aziendali della società target o, direttamente, sulla base del valore delle sue azioni. Lo sfruttamento dell’effetto di leva finanziaria deve però avvenire nel rispetto di alcune condizioni economico-finanziarie: • L’azienda risultante dall’integrazione fra la società target e la NewCo deve essere in grado di rimborsare il capitale mutuato
• L’azienda deve produrre un reddito operativo sufficiente a pagare gli oneri finanziari sul debito
• Il livello di rischio dell’operazione deve essere compatibile con a propensione al rischio di ciascun finanziatore

Le caratteristiche che un’impresa dovrebbe possedere per essere candidata ideale di un LBO sono:
• Basso grado di sfruttamento della leva finanziaria. Il ridotto indebitamento iniziale della target costituisce un indispensabile presupposto per poterne acquisire il controllo attraverso un’operazione leveraged.
• Capacità di produrre utili e flussi di cassa costantemente positivi. L’analisi degli equilibri economici e finanziari permette di valutare l’effettiva capacità dell’impresa di ripagare il debito e consente di effettuare analisi di sensitività volte a identificare cosa potrebbe accadere in caso di variazioni inattese dei risultati aziendali. La capacità della target di produrre utili va valutata con riferimento alle prospettive future. Quanto alla capacità di generare flussi di cassa positivi, essa è generalmente correlata al fatto che l’impresa operi in settori maturi nei quali vi siano contenuti fabbisogni di investimento in capitale circolante e in capitale fisso;
• Presenza di attività atte a essere impiegate come garanzia verso i creditori. La presenza di beni idonei a essere costituiti in garanzia nei confronti dei creditori permette di mobilitare un consistente volume di finanziamenti a un costo relativamente contenuto;
• Presenza di attività o rami d’azienda autonomamente cedibili. La disponibilità di attività cedibili autonomamente facilita il rispetto della condizione di fattibilità finanziaria, consentendo di affrontare situazioni di tensione finanziaria attraverso la cessione di alcuni beni dell’impresa o di autonomi rami aziendali;
• Management di ottima qualità, dotato delle competenze necessarie per la conduzione dell’impresa target;
• Esistenza di un mercato potenziale sul quale cedere in futuro l’impresa. La possibilità di dimettere l’impresa in un momento successivo costituisce un requisito essenziale per il successo del LBO.
di Alessandra Depaola
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.