Skip to content

Il ruolo dei fattori sociali e ambientali nella costruzione della competenza sociale

Alla luce di quanto detto, diviene importante individuare ciò che concorre a inibire o facilitare il processo di acquisizione delle conoscenze e abilità necessarie per essere socialmente competenti. Se consideriamo la famiglia, le ricerche fanno riferimento a variabili sociostrutturali, alle caratteristiche dei genitori, agli stili genitoriali adottati, all’uso di comportamenti coercitivi, punitivi, di supporto.

Altri studi legati alla comunicazione in famiglia dimostrando che il supporto dei genitori è importante per dimensioni quali la comprensione verso i genitori, l’autonomia, il giudizio morale, i comportamenti prosociali e la stima di sé.

Per individuare gli esiti rilevanti che gli adolescenti traggono dall’esperienza familiare, Cooper e Ayers-Lopez fanno riferimento a tre costrutti: la specificità individuale (capacità di attuare relazioni che riflettono auto-osservazioni e distinzione rispetto a qualcun altro, ma anche coerenza e apertura agli altri), la costruzione del sé attraverso significati socialmente connotati (la possibilità di riflettere sulle proprie esperienze integrandole in contesti relazionali), lo sviluppo della capacità di attuare forme di negoziazione reciproca.

In quest’ottica la famiglia viene vista come vista come un contesto che concorre a predeterminare fortemente certi esiti: spesso, infatti, gli adolescenti sviluppano sistemi di relazioni all’esterno basati sul modello appreso in ambito familiare.
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.