Skip to content

L.15/2009: riforma della disciplina del lavoro pubblico

La L.15/2009, poi, al fine di migliorare la produttività del lavoro pubblico e l'efficienza, oltre che la trasparenza, delle pp.aa., ha concesso una delega al Governo per intervenire su alcuni aspetti del lavoro pubblico, quali: 
il sistema delle fonti in materia di lavoro pubblico, per cui è stato previsto che la deroga concessa ai contratti collettivi in materia può operare solo per espressa previsione di legge; 
la disciplina della dirigenza: il dirigente deve essere indipendente del tutto dalla politica e dai sindacati; deve avere una responsabilità maggiore, rispondendo anche economicamente del proprio operato; deve accedere alla prima fascia dirigenziale tramite concorso. E' limitato, inoltre, il ricorso a dirigenti esterni; 
il miglioramento del sistema di valutazione delle pp.amm, dei loro dirigenti e dipendenti, con l'introduzione di un'Autorità indipendente che garantisca trasparenza dei sistemi di valutazione, affidata alla Corte dei conti ed agli stessi cittadini/utenti; 
il sistema disciplinare, il quale deve mirare al miglioramento dell'efficienza dei vari uffici, potenziandone la produttività e combattendo l'assenteismo. Sono state precisate, infatti, alcune tipologie di infrazioni suscettibili di licenziamento.
di Alessandra Infante
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.