Skip to content

La banca: deposito bancario e cassetta di sicurezza

Deposito bancario → la banca acquista la proprietà del denaro ed è obbligata a restituirlo nella stessa specie monetaria alla scadenza o su richiesta del cliente (il cliente ha diritto agli interessi)
E’ una forma di deposito irregolare; è frequente il deposito regolato in c/c con cui il cliente può prelevare/versare
Se la banca rilascia un libretto di deposito, i prelievi/versamenti vanno annotati su di esso
Il libretto di deposito può essere al portatore o nominativo, ma se è nominativo ci può essere una clausola con cui il libretto è pagabile al portatore; in tal caso la banca che esegue la prestazione richiesta senza dolo/colpa grave è liberata anche se la esegue nei confronti di chi non è il depositante
La banca può anche assumere, dietro compenso, il deposito di titoli in amministrazione → custodisce i titoli (azioni, obbligazioni, btp..), ne esige gli interessi/dividendi, ne cura le riscossioni per conto del cliente

Cassetta di sicurezza → la banca mette a disposizione del cliente una cassetta metallica collocata in appositi locali blindati in cui il cliente può depositare quello che vuole
Il contenuto della cassetta resta segreto alla banca che deve lasciare da solo il cliente mentre deposita/preleva; la banca e il cliente hanno ciascuno una chiave per aprire la cassetta
La banca deve risarcire il danno se la cassetta viene forzata e viene asportato il contenuto, salvo caso fortuito

di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.