Skip to content

La causa nei contratti

L’art. 1325 c.c. richiede la presenza di altri elementi di struttura, oltre all’accordo, necessari perché il contratto sia vincolante e abbia forza di legge.
Primo fra tutti la causa: il ruolo di questa figura da sempre discusso tanto che nei progetti di uniformazione europea se ne propone l’abbandono.
L’idea che la causa esprima la funzione economica e sociale del contratto è contenuta non solo nei manuali, ma anche nelle relazioni governative e nei testi ufficiali.
Si può solo premettere che tale elemento ha un preciso scopo: serve a valutare l’atto di autonomia; in essa risponde sempre ad un’esigenza di controllo delle conseguenze che i contratti intendono realizzare.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.