Skip to content

La competenza pragmatica della lingua

Accanto alla competenza grammaticale è citata, in Aspects, la competenza pragmatica, intesa come capacità di utilizzazione delle informazioni extralinguistiche da parte del parlante. Ma l’oggetto dell’indagine chomskiana resta la competenza grammaticale, analizzata in tre componenti costitutive: sintattica, fonologica e semantica. Delle tre componenti appare privilegiata quella sintattica che è posta alla base del linguaggio.

Il programma chomskiano presenta aspetti diversi nelle elaborazioni di questi decenni. In quelle più recenti, esso non si pone più di dar conto di tutti i fenomeni di una lingua, ma opera una distin-zione tra alcuni fenomeni spiegabili sulla base di regole generali (core grammar), e altri fenomeni, marginali, spiegabili in base a regole periferiche (peripheral rules). Nel dibattito odierno, sono rilevati i limiti e la scarsa operatività del concetto di competenza linguistica che, postulando un parlante ideale, esclude dall’indagine il contesto socio-culturale e la realtà individuale dei parlanti.
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.