Skip to content

La risoluzione n. 1500 del 14 agosto 2003 che accoglie con fare il Consiglio di governo dell’Iraq e istituisce la Missione di assistenza delle Nazioni Unite per l’Iraq

Quanto all’amministrazione provvisoria irachena è stato istituito un Consiglio di governo iracheno. Si è trattato di venticinque persone, rappresentative delle diverse componenti della popolazione irachena e sono stati nominati dallo stesso Bremer, non dal popolo iracheno. Il Consiglio iracheno ha avuto essenzialmente funzioni amministrative e di collaborazione con la CPA, mentre sul piano decisionale, ha svolto un ruolo meramente consultivo, perché Bremer aveva un diritto di veto su qualsiasi loro decisione. Comunque in nessun altro modo si è data voce al popolo iracheno.
Il Consiglio di sicurezza è intervenuto nuovamente con la risoluzione n. 1500 del 14 agosto 2003:
Il Consiglio di sicurezza,
- accoglie con favore la costituzione del Consiglio di governo dell’Iraq
- decide di costituire la Missione di assistenza delle Nazioni Unite per l’Iraq per sostenere il Segretario generale nell’adempimento del suo mandato
- decide di restare investito della questione.
In tale risoluzione il Consiglio di sicurezza esprime il suo favore verso il Consiglio di governo dell’Iraq. Il favore del Consiglio di sicurezza nei confronti di questo Consiglio di governo ha un significato essenzialmente politico, ma non sembra produttivo di conseguenze giuridiche sullo status di questo Consiglio.
Sul piano politico si esauriscono anche i riconoscimenti che il Consiglio di governo ha ottenuto dalle varie organizzazioni internazionali, a cominciare dalla Lega degli Stati arabi e dalla Organizzazione della conferenza islamica.
Il Consiglio, in realtà, appare un’emanazione giuridica proprio della CPA, rispetto alla quale si pone in posizione subordinata. Esso quindi, lungi dal rappresentare giuridicamente l’Iraq, va visto come un organo della CPA e quindi delle potenze occupanti.
La risoluzione stabilisce, inoltre, la costituzione della Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Iraq (UNAMI) --> i suoi compiti sono di supporto a quelli assegnati al Segretario generale, ma dopo la tragica uccisione di Vieira de Mello tale Missione non ha più potuto operare in maniera significativa nel territorio iracheno. Nuovo rappresentante del segretario generale è stato nominato prima Ramiro Lopes da Silva e poi Ashraf Jehangir Qazi.

di Alice Lavinia Oppizzi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.