Skip to content

Le funzioni di produzione e la forma delle curve del costo

La funzione di produzione determina la forma delle curve del costo di un'impresa: essa indica la quantità di input necessaria per produrre un dato livello di output e l'impresa calcola i propri costi moltiplicando la quantità di ogni input per il relativo prezzo e poi sommando i risultati ottenuti.
Se un'impresa produce output utilizzando il capitale e il lavoro e il proprio capitale è fisso nel breve periodo, il costo variabile dell'impresa è il costo sostenuto per il lavoro; questo è a sua volta costituito dal salario orario w moltiplicato per il n° delle ore lavorative L impiegate dall'impresa:      VC=wL.
Se l'impresa incrementa il proprio lavoro in misura sufficiente raggiunge il punto dei rendimenti marginali decrescenti del lavoro in cui ogni lavoratore aggiuntivo aumenta il prodotto di una quantità minore rispetto al precedente.
I rendimenti marginali decrescenti della funzione di produzione provocano un aumento del costo variabile proporzionalmente maggiore rispetto all'incremento del prodotto.

La forma della curva del costo variabile. La curva del costo variabile di breve periodo dell'impresa e la sua curva del prodotto totale del lavoro hanno la stessa forma.

di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Questo appunto non è ancora disponibile in formato PDF.