Skip to content

Scioglimento del contratto: presupposizione

La presupposizione è un’ipotesi di scioglimento del contratto non prevista dalla legge ma elaborata dalla giurisprudenza e dalla dottrina
Presupposizione oggettiva → il contratto dovrebbe sciogliersi quando la sopravvenienza di alcune circostanze fa venire meno una situazione di fatto che funge da “base oggettiva” (es. compravendita di un terreno che le parti credono sia edificabile e invece non lo è)
La giurisprudenza fa leva sul principio di buona fede, in base al quale il giudice può stabilire che il mutamento delle circostanze abbia prodotto una situazione in cui pretendere l’adempimento sarebbe contrario a buona fede
Presupposizione soggettiva → vengono meno alcune circostanze sulla base delle quali una parte è stata indotta a stipulare il contratto (es. ho stipulato il contratto perché pensavo che una certa situazione si verificasse)
In questo caso si tratta solo di errore sui motivi, che è quindi irrilevante

di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.