Skip to content

Titolo I, Parte II del Codice del consumo: diritto fondamentale all’educazione

Nel Titolo I si individua il contenuto del diritto fondamentale all’educazione e si esprime soprattutto una finalità: la norma non fonda una situazione soggettiva direttamente applicabile, ma indica le linee che “soggetti pubblici o privati” dovranno seguire per esplicitare “le caratteristiche dei beni e servizi” e rendere chiaramente percepibili i benefici e i costi conseguenti alla scelta “dei consumatori, con particolare riguardo a coloro che sono maggiormente vulnerabili”.
Tramite l’educazione si vuole, quindi, rendere il consumatore consapevole delle proprie scelte, in quanto capace di percepirne i costi e i benefici.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.