Pensieri unidirezionali - La guarigione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Di conseguenza, il tempo non esiste indipendentemente dall’osservatore. Invece, si può costituire un modello matematico di spazio quadrimensionale, lo spazio-tempo, così che ad ogni evento si possa associare un punto dello spazio-tempo. Per un determinato osservatore, ogni punto dello spazio-tempo è visto come un punto avente una certa posizione nello spazio rispetto al sistema di referenza dell’osservatore ed un certo momento nel tempo dell’osservatore stesso. Nella teoria della relatività ristretta, lo spazio-tempo è modellato come spaziotempo Minkowski2 La nozione assoluta (indipendente dall’osservatore) d’ordine cronologico si conserva soltanto in certi limiti. Vale a dire, ad ogni evento (ad ogni punto dello spazio-tempo) si può associare: *un “cono di luce” futuro, costituito dai punti della lontananza (nello spazio) minore o uguale al tempo passato dall’evento considerato in quel punto, moltiplicato per la velocità della luce nel vuoto; in altre parole, l’insieme dei punti in cui può arrivare la luce emessa nel punto dello spazio-tempo corrispondente all’evento successivo; *un “cono di luce” passato, costituito dai punti che si trovano a piccola o pari distanza dal tempo passato da esse all’evento considerato moltiplicato per la velocità della luce nel vuoto. I coni di luce passati e futuri di un punto dallo spazio-tempo sono indipendenti dall’osservatore. I punti del cono di luce futuro compaiono a qualsiasi osservatore come ulteriori (in tempo) all’evento considerato. I punti del cono di luce passato compaiono a qualsiasi osservatore come anteriori all’evento considerato. Qualsiasi punto trovatosi al di fuori del cono futuro e del cono passato compare rispetto ad alcuni osservatori come anteriore all’evento considerato, ad altri come ulteriore all’evento, e ad altri come simultaneo all’evento considerato. Dato che la velocità della luce nel vuoto è la velocità più grande di spostamento di un’azione, risulta che gli eventi al di fuori dei coni di luce di un evento non possono influenzare e non possono essere influenzati da quell’ evento. Nella teoria della relatività generalizzata, la forma dello spazio- tempo è influenzata dalla presenza della materia; e quindi lo spazio-tempo non rappresenta un semplice “palcoscenico” Nel quale si svolgono i fenomeni fisici, ma è influenzato dagli stessi. Il senso del passare del tempo è un titolo. 2 Hermann Minkowski (Aleksotas, 22 giugno 1864 – Göttingen, 12 gennaio 1909) è stato un matematico tedesco. Egli sviluppò la teoria geometrica dei numeri ed utilizzò metodi geometrici per risolvere impegnativi problemi della teoria dei numeri, della fisica matematica e della teoria della relatività.. Lo spazio-tempo di Minkowski (M4 o semplicemente M) è un oggetto matematico utile a modellizzare lo spaziotempo della relatività ristretta. La parte iniziale del suo discorso pronunciato in occasione dell'ottantesima Assemblea degli Scienziati della Natura e dei Medici Tedeschi (21 settembre, 1908) è divenuta famosa: “I concetti di spazio e di tempo che desidero esporvi traggono origine dal terreno della fisica sperimentale, e in ciò risiede la loro forza. Sono radicali. D'ora in avanti lo spazio singolarmente inteso, ed il tempo singolarmente inteso, sono destinati a svanire in nient'altro che ombre, e solo una connessione dei due potrà preservare una realtà indipendente.” 9

Anteprima della Tesi di Andrei Georgescu

Anteprima della tesi: Pensieri unidirezionali - La guarigione, Pagina 2

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Arti Visive

Autore: Andrei Georgescu Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1075 click dal 12/03/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.