La Psicoanalisi in Russia: nascita, sviluppo e oblio

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Larissa Sazanovitch Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6287 click dal 07/02/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Larissa Sazanovitch

Anteprima della tesi: La Psicoanalisi in Russia: nascita, sviluppo e oblio, Pagina 4
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Alla storia della psicoanalisi internazionale hanno partecipato molti intellettuali provenienti dalla Russia: la brillante Lou Andreas-Salomè, il fedele seguace di Freud, Max Eitingon, la romantica Sabina Spielrein, i quali conservarono costanti relazioni con il paese d’origine e non di rado vi fecero ritorno. Essi costituirono una parte importante del circolo freudiano e dei suoi primi allievi. Nicolaij Osipov, Moisej Wulff, Tatiana Rosenthal, Michail Assatiani, Leonid Drosnes erano psicoanalisti che studiavano o si consultavano con lo stesso Freud, Jung o Abraham. Tutti erano tornati in Russia per cominciare a lavorare attivamente e propagandare la psicoanalisi. Ma poteva durare a lungo questa grande impresa in un paese, nel quale iniziava la lotta al pluralismo, così indispensabile allo sviluppo della scienza? Purtroppo conosciamo la triste fine di questa battaglia…Ciò non toglie l’importanza del contributo degli studiosi russi alla divulgazione della psicoanalisi negli anni in cui questa era ancora agli inizi e doveva conquistare il riconoscimento da parte della scettica Europa. In questa tesi vorrei tentare di dare il mio contributo di ricerca su di un periodo breve per la storia, ma molto intenso e ricco di fatti….