L'attività consultiva delle commissioni nel procedimento legislativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 all'attività speciale. In questo senso si sono prospettate in sede di stesura regolamentare due diverse soluzioni: a) il restringimento dell'attività consultiva ordinaria limitandola alle sole ipotesi di esigenze di integrazione di competenze, con conseguente dilatazione del numero delle “commissioni-filtro”; b) l'attribuzione al Presidente della Camera, all'atto in cui propone all'Assemblea l'assegnazione in sede legislativa di un progetto di legge, il potere di indicare le commissioni il cui parere si ritenga utile acquisire, fornendo efficacia vincolante ai pareri da esse espresse nell'ambito dei profili di competenza. L'esigenza di decongestionare l'attività di organi chiamati ad esercitare contemporaneamente funzioni legislative, nelle materie di specifica competenza, e funzioni consultive, nei confronti di altre commissioni, costituisce uno degli aspetti denunciati ed illustrati

Anteprima della Tesi di Massimo Marciano

Anteprima della tesi: L'attività consultiva delle commissioni nel procedimento legislativo, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Massimo Marciano Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1727 click dal 18/05/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.