Skip to content

Processi e nuove metodologie dell'industrial design. Dalla dimensione estetico-funzionale alla sintesi tra R&S e Marketing nella progettazione dei nuovi prodotti.

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Pescatore
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Economia e gestione delle imprese
  Relatore: Patrizia Zagnoli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

Scopo di questa tesi è l'analisi dell'attività di progettazione industriale durante il percorso di sviluppo di prodotti innovativi.L'indagine principale è stata eseguita sugli aspetti,i fattori e le fasi che caratterizzano l’evoluzione della complessità industriale della progettazione dei prodotti,partendo da una dimensione estetico-funzionale per arrivare alla interazione tra R&S e Marketing.L'aspettativa dell'impresa viene spesso posta nel mantenimento del vantaggio attuale,oltre che nella ricerca del nuovo.Ciò, in termini progettuali comporta il ricorso al miglioramento (restyling) dei prodotti già esistenti e insieme l’ideazione di alcuni prodotti radicalmente nuovi (idea generation/new concept).L'introduzione di elementi innovativi dal punto di vista tecnologico consente di dimostrare in modo rapido e visibile,attraverso il design,i vantaggi offerti da un nuovo prodotto.I risultati raggiunti dalla ricerca effettuata hanno messo in luce una serie di strategie emergenti.In primo luogo,l'innovazione dei processi e delle metodologie di progettazione industriale è adottata soprattutto da imprese con valenza transnazionale,che operano in ambienti evoluti in cui esiste una concezione di "ottimizzazione del progetto" che mira a coniugare gli aspetti puramente formali con i parametri di effettiva funzionalità tecnica.In secondo luogo,il valore aggiunto che l'industrial design,il design process e il product design conferiscono all'intera struttura aziendale si può tradurre in termini di ottimizzazione non solo per gli utilizzatori del prodotto,ma anche per l’impresa nel suo complesso che intensifica il dialogo interno alla organizzazione e sviluppa interconnessione tra le attività di ricerca e sviluppo ed i processi d'innovazione tecnologica.L'industrial design rappresenta il “cuore” del prodotto,ponendosi come attività nevralgica per l'impresa nel processo di sviluppo di prodotti innovativi di successo.Di conseguenza il design process si avvale oggi di metodologie che più che sulle capacità dell’impresa di realizzare un prodotto (from the inside out) si dedicano alla comprensione delle esigenze dell'utente-consumatore (from the outside in).Il primo oggetto di analisi in grado di fornire una risposta alle svariate necessità del mercato è quindi l'utente, l’analisi del quale condotta attraverso tecniche creative di visualizzazione secondo un percorso di "empathic design" consente di far emergere una serie di bisogni latenti e/o inespressi e di problemi specifici incontrati durante l'utilizzo dei prototipi nuovi e di prodotti già esistenti.L'idea innovativa nasce quindi dall'incontro tra le potenzialità tecnologiche (utilizzo di materiali nuovi e processi produttivi),i bisogni degli utilizzatori e l’interpretazione dei designer applicata alla risoluzione della serie di problematiche legate alle potenzialità di un nuovo prodotto.Il percorso effettuato in questo lavoro analizzando processi e nuove metodologie dell’industrial design costituisce una riflessione indiretta sui contenuti e le specificità spesso prevalentemente estetico-funzionali di origine sincretica ed intuitiva,caratteristiche della cultura e della genialità che ha reso il design italiano famoso nel mondo.I punti di forza del design nel nostro Paese risiedono sia nel successo dell’originalità creativa e del “buon gusto” dei designer,che nella cultura estetica ed artistica dell’artigianato e della tradizione culturale.Il pensiero intuitivo e la sintesi creativa si esprimono quindi attraverso il valore di oggetti “geniali”,connotando le origini di produzioni tipicamente artigianali delle imprese di piccole/medie dimensioni.Il design process,nuova metodologia di approccio alla progettazione,pur essendo abbastanza lontano dalla intuizione creativa tipica del design italiano,può costituire un utile stimolo di riflessione e di valorizzazione della risorsa critica di successo così diffusa e ricca nel nostro paese,e forse proprio per questo assunta come un dato.Se da un lato è indubbio che le metodologie possono essere apprese e costruite dalle organizzazioni,dall’altro l’intuizione creativa risiede in un percorso antropologico e storico-culturale difficilmente ripetibile.Tuttavia i connotati odierni della competizione impongono una necessità di indirizzo della “genialità progettuale” in grado di accogliere articolate conoscenze interdisciplinari ed interfunzionali.Questo lavoro è stato realizzato grazie ad un periodo di studio in qualità di “Visiting student” presso la Northeastern University,Boston,Massachusetts.La ricerca è stata effettuata presso le biblioteche di tre università:“Massachusetts Institute of Technology” e “Harvard Business School” che rappresentano due tra le più prestigiose e famose università americane nel settore tecnologico e nel management.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione __________________________________________________________ Processi e nuove metodologie dell'industrial design Scopo di questa tesi è l'analisi dell'attività di progettazione industriale durante il percorso di sviluppo di prodotti innovativi. Il lavoro si prefigge di rintracciare le dinamiche organizzative, metodologiche e strategiche che permettono all'industrial design di svolgere un ruolo di sinergia ed interfaccia tra ricerca tecnologica e bisogni dell'utilizzatore. Il concetto di “Industrial Design” si riferisce alla progettazione di prodotti che attraverso una serie di processi e di metodologie sono industrialmente riproducibili. Nell’avviare questo lavoro di tesi la definizione dell’industrial design adottata è quella universalmente proposta dall'Industrial Designers Society of America (IDSA): “Industrial design is a professional service of creating and developing concepts and specifications that optimize the function, value and appearance of products and systems for the mutual benefit of both user and manufacturer 1 ”. Da questa definizione gli elementi più significativi che meritano di essere citati sono soprattutto quelli legati ai concetti di creazione e sviluppo. 1 Cfr. Cap. 3, nota 57 del presente lavoro.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

brainstorming
comunicazione
creatività
design
design process
empathic design
ideazione
industrial design
innovazione
marketing
new concept
progettazione
restyling
ricerca e sviluppo
sviluppo dei nuovi prodotti
tecniche creative

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi