Skip to content

Knowledge Management – Il ruolo della conoscenza ed i fattori critici di successo per una sua corretta gestione

Informazioni tesi

  Autore: Gabriele Patti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Marco Romano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 159

Il knowledge management è una delle tematiche degli studi manageriali, che pone al centro della sua attenzione i processi di gestione della conoscenza e tutti gli aspetti che permettono all’interno dell’azienda di sfruttare e gestire nel modo più efficace possibile la conoscenza, fondamentale strumento per assumere decisioni. Il lavoro di tesi si struttura in quattro capitoli. Nel corso del primo capitolo si definisce quello che è l’oggetto della trattazione, cioè la conoscenza, come elemento fondamentale del capitale intellettuale. Si definisce la conoscenza, le sue forme e caratteristiche, tracciando una linea di confine rispetto a dati ed informazioni, elementi dai quali spesso risulta difficile distinguerla. Si conclude il capitolo, sottolineando l’importanza che ha, non solo la conoscenza tacita, ma anche quella esplicita, rivalutando il suo ruolo nel raggiungimento del vantaggio competitivo. Ed infine, si definisce il knowledge management, evidenziando le ragioni ed i benefici che un’organizzazione può trarre dalla implementazione di un tale progetto.
Nel secondo capitolo si definisce il contesto all’interno del quale si inserisce il knowledge management, indicando il tipo di organizzazione in grado di operare nel nuovo contesto competitivo. Si parla cosi della learning organization, o organizzazione che apprende, definendo inizialmente il legame esistente tra conoscenza ed apprendimento. Successivamente si analizza il processo di apprendimento organizzativo all’interno di un’organizzazione che apprende e si evidenziano le caratteristiche della learning organization, utilizzando come punto di riferimento il modello presentato da Peter Senge. Il capitolo si chiude con la descrizione dei principali processi di knowledge management: creazione, immagazzinamento, distribuzione ed applicazione della conoscenza.
I due capitoli successivi analizzano gli elementi, definiti facilitatori, che permettono l’implementazione, all’interno di un’organizzazione, di un progetto di knowledge management. Indicata come facilitatore hard è la tecnologia, all’interno del terzo capitolo, importante supporto per il knowledge management, ma non unico elemento caratterizzante. Si definisce, così, il ruolo tra la gestione della conoscenza e la tecnologia, indicando quale sia il suo impatto all’interno delle organizzazioni. Infine, si cerca di fornire una panoramica, la più esauriente possibile, degli strumenti tecnologici che, nel presente e nel futuro, potranno fornire un valido supporto per tutti i soggetti protagonisti del knowledge management.
L’ultimo capitolo analizza quelli che sono considerati i facilitatori soft del knowledge management: la cultura e la leadership. Si fornisce un quadro di riferimento della cultura, presentando il modello di Edgar Schein. Vengono, poi, definiti gli elementi che caratterizzano una cultura d’impresa della conoscenza, indicando quei tratti caratteristici che permettono di definire realmente un’organizzazione orientata alla conoscenza. Infine, si sottolinea il ruolo che svolge la leadership all’interno del knowledge management, evidenziando quelli che sono i cambiamenti rispetto al passato, e quindi ciò che differenzia oggi la leadership rispetto a prima, ed indicando l’importanza che svolge la leadership nell’affermazione di una cultura orientata alla conoscenza.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L’ambiente in cui viviamo è sempre più caratterizzato dall’uso di termini quali knowledge economy, knowledge society, new economy, termini con i quali le imprese sempre più devono fronteggiarsi e convivere, cercando di sfruttare al meglio le nuove opportunità offerte al fine di poter raggiungere gli obbiettivi prefissati. Il knowledge management è una delle tematiche degli studi manageriali, che pone al centro della sua attenzione i processi di gestione della conoscenza e tutti gli aspetti che permettono all’interno dell’azienda di sfruttare e gestire nel modo più efficace possibile la conoscenza, fondamentale strumento per assumere decisioni. Pur essendo la conoscenza un elemento che è sempre stato rilevante per le aziende dal punto di vista strategico e decisionale, nell’attuale contesto economico le imprese si trovano a dover necessariamente svolgere e sviluppare una sistematica gestione di tale risorsa, al fine di raggiungere un vantaggio competitivo stabile e duraturo. Le imprese devono considerare la conoscenza come risorsa strategica di fondamentale importanza, e per tale motivo si ritiene che nessuna organizzazione oggi possa fare a meno di introdurre ed implementare un progetto di knowledge management. Il tema della conoscenza è esploso con enfasi negli ultimi due decenni, ma non si può certo parlare di un evento del tutto improvviso: l’idea di un sistema produttivo che ruota intorno ai due perni della potenza cognitiva e della rapidità di connessione, pur essendo apparso nel suo clamore solo recentemente, era già stato delineato da almeno un terzo di secolo da sociologi, statistici, studiosi di strategia d’impresa. Nei contributi di alcuni autori, si sottolinea il fatto che è stato avviato un processo che condurrà verso una società in cui la risorsa economica fondamentale è rappresentata dalla conoscenza e dai soggetti che la generano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aspetti hard
aspetti soft
capitale intellettuale
ciclo della conoscenza
condivisione
conoscenza
cultura
fattori abilitanti
fattori critici di successo
informazioni
knowledge base view
knowledge management
leadership
learning organization
nonaka
organizzazione che apprende
processo di apprendimento
resource based view
tecnologia
vantaggio competitivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi