Skip to content

Notizia Promozionale, la notizia fra obiettivo pubblico e pubblico obiettivo

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Sturlese
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Mario Morcellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 260

In una società concepita ormai come un mercato di scambio, i mezzi attraverso i quali la pubblicità viene veicolata dovrebbero essere estremamente ambiti, ma è proprio in questo momento che la pubblicità svela la sua natura di “arma a doppio taglio”, il proliferare di questi vettori pubblicitari ha causato una vera e propria inflazione delle loro quotazioni di mercato, ribaltando il rapporto di potere con gli inserzionisti in favore di questi ultimi; costringendo alcuni, chi ha potuto, a mutare tempi e modi di fare pubblicità, ed altri che, a causa della graniticità della propria struttura di funzionamento, non hanno potuto seguire il mercato pubblicitario, costretti a subirne gli umori; mercato dal quale la maggior parte dei mass media oggi dipendono finanziariamente. Proprio questa dipendenza sta alla base del motivo per il quale gli investitori hanno visto aumentare a dismisura il proprio potere contrattuale.
Ed è proprio dal rapporto tra questo crescente potere e la dipendenza che ne hanno mezzi granitici, come i quotidiani, che scaturiscono gli interrogativi che ci hanno spinto a intraprendere questo lavoro di ricerca.
Può questo rapporto così fortemente sbilanciato essere interpretato come un campanello d’allarme di una possibile influenza di chi detiene il potere sul modo di fare informazione dei più deboli?

Con il mio lavoro vorrei capire i meccanismi per mezzo dei quali si possono assottigliare i confini che separano il mondo dichiaratamente promozionale di alcuni soggetti, da quello dell’informazione giornalistica, per arrivare ad esercitare la propria influenza anche su quest’ultimo, in questo caso il mezzo si troverebbe trasformato suo malgrado, in cassa di risonanza per quella che abbiamo chiamato notizia promozionale.
Attraverso la mia tesi vorrei dimostrare la permeabilità della stampa quotidiana nazionale alla notizia promozionale, permeabilità resa possibile da tre fattori, dal forte potere contrattuale che hanno acquisito oggi gli inserzionisti pubblicitari, dall’appartenenza dei maggiori quotidiani italiani a grandi gruppi industriali e dalla necessità per le redazioni di operare in tempi più contratti e con moli di dati sempre maggiori.
A tale scopo ho ideato un modello interpretativo e lo ho verificato empiricamente attraverso interviste in profondità a osservatori privilegiati individuati nell’ambito di quattro delle maggiori redazioni quotidiane del paese e due uffici stampa di aziende leader nel proprio settore.
Sono riuscito in questo modo a tracciare un profilo ben delineato delle diverse redazioni prese in esame ed a comprendere il loro livello di permeabilità alla notizia promozionale.
Ho inoltre avuto il piacere di intervistare il dott. Lorenzo Del Boca, presidente dell’Ordine dei Giornalisti riguardo alcuni dei punti toccati durante il mio lavoro.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione, NEWS-market Oggi, ci troviamo nella cosiddetta società dell’informazione, le fonti da cui riceviamo notizie e il numero di notizie che potenzialmente possiamo ricevere sono in numero nettamente superiore a quello che effettivamente possiamo elaborare ed immagazzinare. Oggi più che mai, gli accadimenti che avvengono in tutte le parti del mondo, hanno ripercussioni sulla nostra vita quotidiana, la riduzione dell’esperienza diretta (firsthand) a vantaggio dell’esperienza indiretta (secondhand), attribuisce un ruolo sempre più importante alla mediazione simbolica dei mezzi di comunicazione di massa 1 . Le fonti, così come tutti i mezzi di informazione, sono impegnati in una guerra all’audience, per emergere in questo “surplus” comunicazionale che può portare ad una vera e propria overdose di informazioni e ad un’anonimia delle notizie. Così come in un supermercato, ad esempio, il consumatore ha la possibilità di scegliere tra una decina di marche di tonno, allo stesso modo, il pubblico/ricevente/consumatore oggi, può scegliere tra decine di offerte informative dalle quali attingere. Ecco allora che, per “farsi scegliere” nel banco frigo dell’informazione le notizie stesse devo ripensare il loro 1 Cfr. G. Grossi, Livelli di mediazione simbolica nell'informazione di massa, in M. Livolsi (a cura di), Sociologia dei processi culturali, Milano, Franco Angeli, 1983. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi