Agcom: Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Il lavoro svolto non mira esclusivamente ad ampliare le conoscenze dell’Agcom, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, bensì tende a ricercare il substrato legislativo, culturale e sociale in cui l’Autorità stessa si colloca e agisce, in modo da spiegarne i principi e i collegamenti tra valori costituzionali, norme italiane e norme europee, attraverso un’attenta analisi delle norme che regolano la nostra costituzione e le norme contenute nelle direttive europee. In questo escursus emergono nuovi diritti, come il diritto di accesso alle reti telematiche, e nuovi principi, come la convergenza che in ogni settore attinente alle comunicazioni sta polarizzando l’interesse, il mercato e quindi le proposte normative, aprendo nuovi orizzonti verso l’infinito mondo delle comunicazioni. Il lavoro si conclude con interessanti spunti critici.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’avvento delle nuove tecnologie ha provocato enormi trasformazioni che, com’è evidente constatare quotidianamente negli ultimi anni, hanno modificato gli aspetti più disparati della nostra società, dall’economia alla politica, dall’etica al diritto. Di certo, il campo in cui maggiore è stata l’evoluzione a seguito di tale processo è quello della comunicazione, il quale, in maniera sorprendente e decisiva, riveste e continuerà a rivestire in futuro un ruolo fondamentale nella vita di ognuno di noi 1 . Il motore di questa piccola rivoluzione copernicana è senz’altro da individuare nella tecnologia digitale, che ha comportato il passaggio dal sistema analogico a quello numerico, rendendo possibile, grazie alla compressione dei segnali, un uso più ricco ed articolato dei canali di comunicazione sino ad oggi utilizzati. Le conseguenze sono concrete: si sono ridotti sensibilmente sia i limiti tecnici, consistenti nella scarsità delle risorse, sia quelli economici, legati ai tempi necessari perché gli investimenti in questo settore riuscissero a remunerare i capitali investiti 2 . Contemporaneamente, la crescita vertiginosa della qualità e della velocità di circolazione dei messaggi ha consentito, oltre all’evoluzione dei mezzi tradizionali (su tutti l’esempio del progresso nel settore radiotelevisivo grazie all’offerta digitale, satellitare prima ed in seguito terrestre), la nascita di nuove forme di comunicazione (dalla telefonia mobile ad internet, per citare solo i casi più eclatanti).

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Aldo Chiappetta Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3335 click dal 19/06/2007.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.