Skip to content

La vetrina tra il reale e il virtuale

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Paletti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Giovanni Anceschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Ho effettuato un attento riesame di alcuni strumenti comunicativi aziendali e di marca in un contesto legato al mondo interconnesso, ormai così vicino e attuale.
È’ giusto, infatti ,chiederci quanto del mondo virtuale sostituirà il nostro vivere quotidiano, le nostre abitudini e il nostro modo di comportarci e relazionarci con gli altri e quali saranno i nuovi scenari di consumo che si prospetteranno par gli anni a venire.
Diviene interessante, in quest’ottica, analizzare l’aspetto del mostrare il prodotto al pubblico e l’importanza del fattore comunicativo legato sempre più al fenomeno pubblicitario.
Sappiamo che il saper mostrare è il mezzo indispensabile per il successo commerciale del prodotto ed è nel saper mostrare che la persuasione si renderà concreta prendendo forma instaurando così un dialogo tra la scena, di cui l’oggetto è parte, e il suo pubblico.
Ho preso in considerazione quindi, i diversi mezzi espressivi attraverso i quali l’esporre al pubblico si manifesta, considerando quell’insieme di strumenti comunicativi legati alla marca, al prodotto e alla vendita.
Da qui scaturisce la vetrina del punto vendita,intesa non solo come spazio espositivo, ma soprattutto come luogo di comunicazione e di relazione.
Un secondo strumento comunicativo legato al mostrare e finalizzato alla vendita di un prodotto, risulta essere il catalogo che potremmo definire, per così dire, vetrina cartacea, ed infine, può essere analizzata pure la nuova vetrina digitale.Ormai, infatti, molte sono le aziende che si sono poste in Internet con pagine Web attraverso le quali viene presentato e mostrato al cliente il prodotto,utilizzando i medesimi criteri e le stesse funzioni comunicative del catalogo e della vetrina.
La mia analisi ha considerato una serie di aziende che operano nel settore della moda, aziende di marca con una struttura comunicativa articolata che dispone di punti vendita, di cataloghi e naturalmente, pure, pagine Internet per poterne analizzare i rispettivi siti.
Procedendo con un’analisi accurata nel campo dell’esporre, ho stabilito dei criteri comunicativi d’analisi per comparare il mostrare delle tre vetrine.
Lo studio compiuto mi ha permesso di redigere tre tabelle riassuntive sui criteri d’analisi della vetrina,del catalogo e del sito.Tabelle che a loro volta mi hanno portato ad alcune considerazioni conclusive sulle funzioni comunicative e sugli strumenti persuasivi che dovranno trasmettere le nuove vetrine virtuali.
Conclusioni che si sono avvalse inizialmente di considerazioni di noti studiosi e scrittori che si sono espressi in relazione alla nuova era digitale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Nuovi scenari di consumo Introduzione “La rete non è soltanto una tecnologia, una grande biblioteca elettronica, uno sconfinato centro commerciale virtuale: Internet è una metafora del mondo e come tale va trattata.” 1 Risulta difficile fare previsioni certe, anche se alcune tendenze indicano chiaramente che il passaggio ad un mondo interconnesso è destinato a continuare, attirando un sempre maggiore numero di persone e attività in linea. Il futuro non è lontano, non aspetta oltre la svolta del millennio, è qualcosa che sta accadendo ora, che è, ormai, già parte di noi. Ecco perché è giusto chiederci quanto del mondo virtuale sostituirà il nostro vivere quotidiano, le nostre abitudini e il nostro modo di comportarci, quali saranno i nuovi scenari di consumo che si prospetteranno per gli anni a venire. In quest’ottica che è interessante analizzare l’aspetto del mostrare il prodotto al pubblico e l’importanza, sempre maggiore, del fenomeno pubblicitario legato ad esso. La pubblicità, infatti, ha il compito di attirare l’attenzione del pubblico verso il prodotto, il nome, l’azienda che mira a reclamizzare e non può mai prescindere, per far ciò, da un quoziente altamente informativo. 2 Un messaggio offre il massimo d’informazione quando, per la sua imprevedibilità, ci procura il massimo di sorpresa, ed è, in conseguenza di ciò, che è indispensabile, prima di addentrarsi nell’analisi dei mezzi del mostrare, considerare ed analizzare, gli 1 Staglianò R., Circo Internet, Milano, Feltrinelli, 1997 2 Dorfles G., Introduzione al disegno industriale, Torino, Einaudi, 1972 10

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi