Skip to content

Povero teatro! Problemi e potenzialità del teatro sociale nel terzo mondo

Informazioni tesi

  Autore: Vittoria Perico
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo
  Relatore: Giulia Innocenti malini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 87

La tesi tratta delle potenzialità educative del teatro sociale in contesti di emergenza e povertà, partendo da un'esperienza che ho svolto personalmente con un gruppo di adolescenti in Perù, seguita dall'analisi critica di alcune esperienze condotte in diverse parti del mondo da registi ed esperti operatori di teatro sociale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Cosa resta quando non resta niente? Resta questo: poter essere umani verso gli altri esseri umani; essere gli uni per gli altri, questa ancestrale tenerezza. Michel Collard, Et si les pauvres nous humanisaient... Mi approccio a questo tema con la freschezza, la “rabbia” e l’interesse che animano ciascuna persona ogni volta fa una scelta che riempie di senso la propria quotidianità, regalandole la sensazione di essere-per-qualcuno, quella consapevolezza sana che ti fa dire “vale la pena vivere”. Da anni faccio parte di un movimento giovanile (Operazione Mato Grosso) che si occupa di proporre a giovani in diverse parti dell’Italia di impiegare il proprio tempo libero lavorando per i poveri in America Latina, spinta dal desiderio di fare qualcosa di concreto per gli altri e di farlo sul serio, in un cammino che fosse il più radicale possibile. Parallelamente, è cresciuta sempre più in me prima la curiosità e poi la passione viva per il teatro (un teatro più agito in prima che persona che guardato dalla platea, soprattutto agli inizi); iniziai a sedici anni con un gruppo di amici, guidati da un educatore molto capace che ci fece conoscere le tecniche del Teatro Forum di Boal: eravamo entusiasti, replicavamo gli spettacoli negli oratori, nei C.A.G della provincia, e ogni volta il gruppo diventava sempre più forte, più saldo…ci accorgevamo che lentamente erano crollati tanti muri. Credo che sia stato il periodo in cui ho affrontato con più profondità tanti nodi irrisolti, tante paure che mi spiazzavano, tanti dubbi sul mio modo di stare con gli altri, di relazionarmi con gli adulti. Finito il liceo, non avevo la più pallida idea di cosa avrei fatto l’anno successivo. Partii con altri tre per un viaggio in Bolivia (da alcuni amici missionari), per tornare più confusa di prima (scegliere qualcosa che mi piaceva o qualcosa che fosse utile per gli altri?). Così, per caso, mi ritrovai in mano l’opuscolo dell’università e in pochissimo mi decisi: doveva pur esserci un modo per fare della propria passione una ricchezza da condividere con altri! Con questa speranza, quando gli amici del gruppo mi hanno chiesto di partire per quattro mesi per il Perù, ho detto il mio sì (pieno di paure, ma sereno), e l’ho detto con l’umiltà e la voglia di mettere a 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alterità
arte
bauman
boal
clownerie
drammaterapia
floriana colombo
guglielmo schininà
intercultura
lévinas
marco baliani
operazione mato grosso
pagliacci
patricia ariza
perù
pinocchio nero
povertà
teatro
teatro sociale
teatroterapia
terzo mondo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi