Skip to content

Arte mediata - Analisi dei possibili rapporti fra mondo dell’arte e sistema mediatico nella società contemporanea

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Gambaro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: European School of Economics / Nottingham Trent University
  Facoltà: Communication & media studies
  Corso: Mass communication & broadcasting
  Relatore: Mario Bottaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

Partendo dal ruolo di rilievo attribuito alla figura dell’artista dal grande massmediologo Marshall McLuhan, nel rendere manifesti con piena consapevolezza i mutamenti causati nella società di inizio Novecento dall'avvento dei cosiddetti "nuovi media" o "media elettrici", la tesi si propone di analizzare il sistema dei possibili rapporti che hanno messo in relazione, durante il secolo scorso, tali media con le discipline artistiche e la loro fruizione, concentrandosi in particolar modo sulle reciproche influenze e tentando di tracciare un bilancio finale: arte sui media, ovvero il modo in cui l’arte del Novecento reca i segni dei cambiamenti “ambientali” provocati dai nuovi media; arte attraverso i media, ovvero l’impiego dei nuovi media nelle pratiche artistiche contemporanee (impiego che trova la sua espressione più significativa nell’arte multimediale); arte sotto i media, ovvero l’asservimento dei moderni mezzi di comunicazione all’industria culturale, con tutta una serie di conseguenze provvidenziali per il commercio, ma assai nocive al mondo artistico nel suo complesso. In quest’ultimo ambito si inserisce il caso di studio preso in esame al termine della trattazione, volto a dimostrare il dislivello tra i prodotti discografici “moderni” promossi dai nuovi media, scarsamente significativi in ottica artistica, e quelli che, pur vantando un mercato assai più limitato, riscuotono le approvazioni della critica “colta” e proseguono un percorso evolutivo all’interno della ricerca musicale iniziato negli anni Cinquanta e mai terminato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Arte mediata pag.7 INTRODUZIONE E METODOLOGIA L’idea originaria di questa tesi, concepita essenzialmente in funzione della nostra specializzazione di studio (Comunicazione di massa e giornalismo), consisteva in una generica analisi del ruolo ricoperto dai nuovi media nella società moderna, con particolare attenzione verso gli effetti di condizionamento e distorsione della realtà provocati dall’azione dei media stessi in quanto strumento di comunicazione privilegiato di determinati enti, istituzioni e centri di potere. Consapevoli della necessità di restringere un campo di ricerca così vasto, abbiamo iniziato a raccogliere materiale in cerca di spunti per una maggiore specificità degli argomenti trattati. Le teorie di Marshall McLuhan, fra i massimi esperti di massmediologia del nostro tempo, hanno fornito a questo proposito un’ottima base di studio. E’ stato il ruolo speciale, quasi mitico, attribuito da McLuhan alla figura dell’artista, considerato l’unico individuo veramente consapevole dei profondi mutamenti causati dall’introduzione dei nuovi media nella società, a destare in noi un particolare interesse. Curiosamente, il romanzo 1984 di George Orwell presentava una significativa analogia con quanto andavamo approfondendo: l’annichilimento di ogni atto creativo, considerato potenzialmente sovversivo, da parte di una dittatura mediatica; lo stesso tema che, forse più della tragica apocalisse sociale immaginata da Orwell, avrebbe trovato un seguito nelle opere di scrittori come Buzzati e di artisti poliedrici come Truffaut. Arte mediata nasce dal riscontro di questa analogia e, insieme, da un personale interesse verso la critica artistica, il cui ruolo nel processo di fruizione dell’arte sta perdendo progressivamente importanza sotto i colpi della promozione di prodotti culturali, basata sul valore di mercato e perciò fuorviante, da parte dei più moderni canali di comunicazione. Il proposito di base non si limita, tuttavia, a una critica rigorosamente destruens: al contrario, ci è sembrato più onesto e stimolante fornire, per quanto possibile, una panoramica completa dei possibili rapporti, non necessariamente negativi, fra nuovo medium e arte. Nonostante ciò, l’assunto di base, formulato sulla base delle prime letture ma anche di alcune osservazioni “empiriche” sull’industria culturale e sull’operato dei media, è che complessivamente i nuovi media non giovino più di tanto all’evoluzione artistica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi