Gli ebrei in Unione Sovietica dal patto Molotov-Ribbentrop alla morte di Stalin (1939-1953)

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Corti Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1523 click dal 12/02/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Gli ebrei in Unione Sovietica dal patto Molotov-Ribbentrop alla morte di Stalin (1939-1953)

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Nel corso delle vicende storiche della Russia che precedettero la rivoluzione del febbraio 1917 che gettò le basi per la nascita dell’Unione Sovietica, la libertà e la sicurezza della minoranza ebraica presente nel territorio furono costantemente minate da frequenti manifestazioni di giudeofobia e antisemitismo imputabili sia all’intolleranza della popolazione non-ebrea che alla politica intrapresa dagli zar di varie epoche. Già nel corso del XVI secolo il celebre Ivan il Terribile si trovò a dover affrontare la questione ebraica nei vasti territori di sua competenza, scegliendo di non permettere agli ebrei di vivere in Russia. La crudeltà di Ivan raggiungeva però il suo apice in occasione delle sue conquiste, tanto che a seguito della presa della città di Polotsk, avvenuta nel corso del 1563, ordinò la cattura di tutti gli ebrei che si fossero rifiutati di convertirsi al cristianesimo e la loro uccisione insieme alle proprie famiglie. Con l’avvento al potere della dinastia dei Romanov le cose non migliorarono di molto per gli ebrei russi, che nel 1644 assistettero impotenti all’introduzione di una legge che prevedeva la pena di morte per chi si fosse macchiato della colpa di tentare di dissuadere i russi dalla loro fede cristiana e di convincerli a circoncidersi. Tra i nomi dei numerosi esperti chiamati da Pietro il Grande a lavorare in Russia non comparivano ebrei, anche se questo zar non disdegnò l’utilizzo di aiuti economici provenienti da ebrei nella sua grande opera di ammodernamento del suo regno, tanto da permettere che banchieri di origine 5