Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza sulla Rai

La tesi si propone di esaminare organicamente la struttura ed i meccanismi istitutuzionali di funzionamento della Commissione di Vigilanza Rai, offrendo un panorama dettagliato dei contributi dottrinali e giurisprudenziali concernenti l'argomento, con approfondita esegesi del contesto normativo di riferimento, ed opportuni richiami alle osservazioni formulate, sulla Commissione di Vigilanza, da tutti gli operatori coinvolti nell'esercizio delle attività relative all'informazione ed ai mezzi di comunicazione di massa.

Mostra/Nascondi contenuto.
LA COMMISSIONE PARLAMENTARE PER L’INDIRIZZO GENERALE E LA VIGILANZA DEI SERVIZI RADIOTELEVISIVI NOTAZIONI PRELIMINARI Il presente lavoro si propone l’obiettivo di sottoporre a disamina l’organo parlamentare deputato alla vigilanza dei servizi radiotelevisivi. A chi scrive non sono ignote le polemiche che, con cadenza periodica, percorrono il mondo istituzionale in merito alla Commissione le cui mansioni ci accingiamo a considerare: trattasi di episodi che, per la provenienza e la frequenza di essi, non consentono all’osservatore di esimersi dal tenerne conto, dal momento che se vi è un ambito della vita del Paese che non cessa di suggerire quotidiani spunti di riflessione (la quale duole riconoscere come spesso esorbitante il limite della moderazione), quello è decisamente il settore radiotelevisivo. Appare, tuttavia, doveroso precisare che, se da un lato è impensabile concepire che il funzionamento degli organi inseriti nel sistema costituzionale possa avvenire a prescindere da un contestuale dibattito politico, più o meno fervoroso, è altrettanto vero che il metodo d’indagine sotteso alla redazione di una Tesi di Laurea in Scienze Giuridiche –che pure non vuole ostentare, date le caratteristiche proprie del Corso di Laurea, alcuna pretesa di completezza- deve indurre a focalizzare l’attenzione sui

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ilario Nasso Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 426 click dal 25/03/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.