Skip to content

I tumori genitourinari: il disagio psicologico e i bisogni del paziente

Informazioni tesi

Master specialistico II livello in Psiconcologia
  Autore: Piera Rosso
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2005
Docente/Relatore: Luca Ostacoli
Istituito da: Università degli Studi di Torino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 127

Ad oggi, uno dei tumori più temuti è ancora lui, quello della prostata, e non solo per la patologia in sé, quanto per le potenziali conseguenze negative, come l’impotenza sessuale, che possono derivare dalle sue terapie. Il cancro della prostata, dopo quello del polmone, rappresenta la seconda causa di morte maschile. Tutto questo significa che in Italia il 7% della popolazione fra i 50 e 75 anni viene colpito dalla neoplasia e di questi il 3% muore.
La prostatectomia radicale rappresenta la terapia più efficace del carcinoma prostatico localizzato; inoltre, per i tumori in stadio precoce e per i soggetti relativamente giovani è la metodica più sicura e quella che fornisce i migliori risultati a lungo termine. La prostatectomia radicale è un intervento noto da molto tempo, ma che soltanto negli ultimi 10-15 anni è divenuto molto popolare, tanto che in molti Servizi di Urologia è tra gli interventi più frequenti. E’ un intervento complesso, che deve soddisfare al meglio due obiettivi: eradicare il tumore con sufficiente margine di sicurezza e garantire una buona qualità di vita. Poiché la prostata è implicata in due importantissime funzioni che riguardano la continenza delle urine e la potenza sessuale, la compromissione di una o entrambe queste funzioni può incidere sulla qualità di vita dei pazienti sottoposti a questo tipo di intervento.
Per aiutare il paziente nella difficile scelta del trattamento più efficace dal punto di vista della salvaguardardia della salute, ma che rispetti allo stesso tempo le esigenze personali da un punto di vista della qualità di vita, la comunicazione tra medico e paziente assume un ruolo fondamentale.
L’approccio psico-oncologico integrato (API) è teso alla considerazione del disagio psichico dei pazienti con una modalità di intervento che promuove la collaborazione di tutti i ruoli sanitari, poiché integrata nella quotidianità e nella globalità degli altri interventi convenzionali (clinici ed assistenziali).

L’integrazione tra cultura medica e psicologica è ancora poco considerata ed ha raggiunto livelli diversi in relazione ai diversi contesti ospedalieri. L’API consiste in un intervento psicoeducazionale e si caratterizza come un approccio che coniuga l’intervento strettamente educativo, consistente nel dare informazioni, con il sostegno psicologico che ha la funzione di supportare il paziente nell’elaborazione affettiva e cognitiva delle dinamiche emozionali relative alla malattia.

Il primo capitolo descrive le principali patologie oncologiche a carico della prostata, della vescica, dei reni e i relativi trattamenti.

Nel secondo capitolo sono descritte le principali (possibili) conseguenze dei trattamenti e le loro implicazioni a livello psicologico.
Segue una breve esposizione degli interventi psicologici secondo l’approccio cognitivo-comportamentale.

Nel terzo capitolo vengono presentati i risultati del questionario relativo ai bisogni dei pazienti ospedalizzati (NEQ), somministrato in collaborazione con un infermiere professionale del reparto. Sulla base di questi risultati viene approfondita la tematica della comunicazione tra medico e paziente.

Infine, nel quarto capitolo vengono presentati due “progetti” di sostegno psicologico a favore dei pazienti e dei loro famigliari.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Presentazione Questo lavoro nasce dall’esperienza di tirocinio svolta presso il reparto di Urologia dell’Ospedale di Rivoli. Il mio operato, in qualità di psicologa, in accordo con il Primario e l’quipe dei medici, si è svolto all’interno di due ambiti: l’ambulatorio e (principalmente) il reparto. Presso l’ambulatorio ho svolto un’attività di affiancamento del medico nelle prime visite: l’obiettivo è stato l’offerta di uno spazio psicologico al paziente che affronta la comunicazione di diagnosi di cancro e di un supporto alle strategie per affrontare la situazione che si presenta. Le implicazioni psicologiche del paziente oncologico sono notevoli e riguardano tutto il ciclo della malattia, dalla comparsa dei primi sintomi, alla diagnosi, alle cure mediche. Le principali reazioni emotive provocano nei pazienti: ¾ profondo senso di paura e stress ¾ vissuto di sconvolgimento del progetto esistenziale con la perdita della proiezione nel futuro ¾ caduta della propria immagine ¾ spiacevole alterazione del vissuto corporeo ¾ angoscia di disgregazione ¾ modificazioni imposte dello stile di vite ¾ perdita del ruolo famigliare ¾ riduzione delle capacità lavorative ¾ dubbi sulla capacità di mantenere un ruolo attivo nei legami affettivi e sessuali ¾ senso di perdita del gruppo di appartenenza sociale ¾ senso di frustrazione e depressione più o meno profonda per il senso di perdita ¾ ostilità e aggressività verso l’ambiente circostante ¾ sensori colpa, invidia, ingiustizia ¾ senso di impotenza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

api
cancro
disagio psicologico
malati tumore
neq
prostata
psicologia malati tumore
psiconcologia
sostegno psicologico
tumore
tumore prostata
vescica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi