Skip to content

Il ruolo dello specialista in attività adattata nel percorso di ritorno allo sport in un soggetto con pregressa lesione del LCA

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Cannas
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative
  Relatore: Lucia Cugusi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

Questo è il primo lavoro che cerca di evidenziare come il ruolo dello specialista in attività motoria preventiva e adattata sia importante in un intervento costituito da più competenze e differenti approcci disciplinari, e come la sua specificità professionale possa giocare un ruolo determinante per conseguire i migliori risultati per il completo recupero di un atleta e per il suo ritorno alla performance. Si tratta di una tesi di laurea rivoluzionaria e unica nel suo genere in Italia nel campo dell'attività motoria preventiva e adattata, in quanto focalizza finalmente l'interesse sul ruolo chiave dello specialista in questa disciplina quando si parla di riabilitazione e riatletizzazione di uno sportivo, ma con interessanti spunti per applicare quest'approccio anche a non atleti.
Nel primo capitolo verrà trattata l’articolazione del ginocchio in generale, prendendone in esame l’anatomia funzionale ed evidenziando le più comuni lesioni legamentose alle quali questa complessa struttura può andare incontro.
Nel secondo capitolo invece, verrà focalizzata l’attenzione sul legamento crociato anteriore. Verrà descritto nella maniera più chiara possibile il suo delicato ruolo meccanico, le procedure di valutazione e di indagine diagnostica per stabilirne la lesione, nonché gli sport e i gesti sportivi che sono a rischio di provocare una tale lesione.
Si focalizzerà poi sull’importanza di un intervento di ricostruzione del LCA con un accenno alle principali tecniche chirurgiche.
Il terzo capitolo è dedicato alla descrizione dei protocolli riabilitativi utilizzati per il recupero di una lesione del LCA, che evidenzia l’importanza di questa fase del trattamento della lesione sia nel periodo pre-operatorio che in quello post-operatorio.
Il quarto capitolo infine, ha la pretesa di definire l’ambito di intervento dello specialista in attività motoria adattata, descrivendolo come anello di congiunzione importante per il passaggio dell’atleta operato dalla fase riabilitativa gestita dal fisioterapista a quella di ritorno all’allenamento gestita dal preparatore atletico. In realtà non vi è un vero e proprio “passaggio di consegne”, ma una graduale sovrapposizione delle due figure professionali, con una auspicabile collaborazione fra di esse. Verranno presi in esame i diversi ambiti di intervento in cui lo specialista APA potrà operare, che gli consentono una presa in carico “globale” dell’atleta, facilitandone e velocizzandone il recupero motorio. Infine si descriverà una ipotesi di intervento adattato a un calciatore, visto che è lo sportivo nel quale l’incidenza di questo tipo di lesione sembra essere notevolmente più alta. Sicuramente si tratta di un argomento fondamentale nelle conoscenze del laureato in scienze motorie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA Negli ultimi venti anni le lesioni del legamento crociato anteriore (LCA) hanno subito un notevole aumento dovuto alla sempre maggior diffusione dell’attività sportiva anche facilitata dall’introduzione di nuove discipline. Parallelamente più moderne e sofisticate indagini strumentali, affiancate ad accurati esami clinici, hanno consentito di diagnosticare con maggior precisione tali lesioni con un conseguente incremento delle soluzioni chirurgiche e dei programmi riabilitativi. Dati statistici evidenziano però, che un gran numero di atleti con ricostruzione del LCA, dopo aver seguito un programma riabilitativo, incorre in una nuova lesione. L’incidenza delle recidive infatti è attualmente piuttosto alta 1 . Allora mi chiedo: può un atleta tornare allo sport dopo aver effettuato esclusivamente un programma riabilitativo? Si tratta di un tentativo di proporre qualcosa di nuovo nel campo della rieducazione sportiva, partendo dalla convinzione che recuperare un movimento non voglia dire solo recuperare la capacità di reclutamento massimale, ma la capacità di adattarsi continuamente alle diverse caratteristiche dei differenti compiti che continuamente si apprestano ad essere eseguiti. 1 Smith F.W., Rosenlund E.A., Aune A.K., MacLean J.A., Hillis S.W.: Subjective functional assessment and return to competitive sport after anterior cruciate ligament reconstruction. Br J Sports Med. Jun 2004. 38(3): 279-84

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

apa
atleta
attività in acqua
attività motoria preventiva e adattata
crociato
figura professionale
fisioterapia
lca
legamento
lesione
performance
propriocettiva
recupero
riabilitazione
riatletizzazione
rieducazione
ritorno allo sport
ruolo
scienze motorie
specialista apa
sport
stretching

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi