Skip to content

Impianti eolici offshore: prospettive attuali e sviluppi futuri

Informazioni tesi

  Autore: Vincenzo Di Iulio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università Telematica Guglielmo Marconi
  Facoltà: Facoltà di scienze e tecnologie applicate
  Corso: Ingegneria industriale
  Relatore: Francesco Castellani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 154

**********************************

Tesi vincitrice del Premio Ecologia Laura Conti indetto dall'Ecoistituto Veneto Alex Langer - Ed. 2009

**********************************

L’ obiettivo di questa tesi è stato quello di verificare, sia dal punto di vista operativo che economico, l’ evoluzione , l’efficienza e l’efficacia di una particolare fonte energetica rinnovabile: quella eolica offshore (in mare aperto).
Sono stati analizzati nel modo più semplice e completo possibile, tutti gli aspetti legati a questo settore: si è partiti dall’ evoluzione della tecnologia, fino ad arrivare a definire l’attuale quadro normativo e incentivante, senza tralasciare considerazioni e studi di valutazione di impatto ambientale, economico e visivo delle centrali.
Una delle finalità principali tenute in considerazione è stata quella di ottenere delle informazioni il più possibile indipendenti da valutazioni di carattere soggettivo.
L’elaborato può essere sinteticamente diviso in due parti.
Nella prima parte, dopo un attenta analisi dell’ andamento della domanda energetica a livello europeo e nazionale, si è focalizzata l’attenzione sulle caratteristiche energetiche del vento in mare aperto che sono alla base del funzionamento di un aerogeneratore offshore. E’ stata analizzata la questione del comportamento delle correnti di vento nello strato atmosferico a contatto con la superficie terrestre, ponendo l’attenzione sull’effetto di intensificazione che subisce la corrente eolica non incontrando ostacoli, come nel caso della superficie marina.
In questo ambito sono state evidenziate le caratteristiche tecniche degli aerogeneratori ed esaminate le motivazioni che inducono a privilegiare questa modalità di energia alternativa.
Nella seconda parte sono state trattate tutte quelle problematiche tecniche/operative che sono alla base del funzionamento delle turbine e dei parchi eolici offshor insieme al loro corretto inserimento nel contesto territoriale sulla base dell’analisi dell’impatto ambientale, visivo ed economico.
Dopo una carrellata sui possibili tipi di fondazioni, si è passato alla descrizione dei progetti futuri, già sviluppati, ed ancora in fase di studio.
Un capitolo a parte è stato dedicato al potenziale eolico offshore del mediterraneo e dell’Italia in particolare, valutando le possibilità di sviluppo servendoci di una semplice mappa dei venti ove sono immediatamente percepibili le aree geografiche con maggiore interessamento delle applicazioni offshore. Partendo proprio da queste aree, si è sviluppato un progetto di una centrale eolica offshore con la relativa stima dei costi di installazione finali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La società attuale sta vivendo la contraddizione tra i vantaggi che il progresso le assicura e il degrado dell’ambiente derivante dallo sfruttamento delle risorse energetiche , che non possono essere rinnovate con la stessa velocità con la quale sono utilizzate. D’altra parte, oggi, quasi il 90% dell’energia nel mondo viene prodotta bruciando combustibili fossili, quali petrolio, carbone e metano. Lo scenario energetico mondiale è indubbiamente caratterizzato dal prezzo alquanto elevato dei combustibili fossili: le quotazioni del petrolio sono in continua ascesa, com’è dato evincere attraverso gli ultimi dati resi noti. Sebbene a definire tale situazione contribuiscano sia fattori contingenti – si pensi, per fare degli esempi, al conflitto iracheno, ai disordini in Nigeria, agli scontri di potere in Russia tra gli oligarchi dell' industria petrolifera, ai danni provocati negli U.S.A. dagli uragani –, sia speculazioni finanziarie, è ragionevole ritenere che in futuro il prezzo dei combustibili tradizionali, petrolio in testa, rimarrà piuttosto elevato: dopotutto, la crescita esponenziale delle economie di Paesi in via di sviluppo (Cina ed India) implica un aumento dei consumi energetici globali e la necessità di approvvigionamento dei combustibili a prezzi sensibilmente più alti che nel passato. I rimedi a questo stato di cose potrebbero passare attraverso un nuovo e diverso sistema di sviluppo, nel quale si consumino meno idrocarburi e si producano più energie pulite: ciò implicherebbe una trasformazione socio-economica in direzione sia di un contenimento/razionalizzazione dei consumi, sia della promozione di nuove energie pulite e rinnovabili. Uno scenario alternativo deve inevitabilmente puntare a rispettare gli impegni di Kyoto (1997) e ridurre la dipendenza energetica. La conferenza di Kyoto, oltre l’effettivo valore degli impegni assunti, ha segnato il momento dell’acquisizione della coscienza collettiva planetaria della non sostenibilità dei fattori ambientali e climatici dell’attuale modello di sviluppo, in particolare per effetto del ciclo produzione-consumo dell’energia. Tutto questo, impegna i paesi industrializzati e quelli in economia di transizione (i paesi dell’est europeo), responsabili del 70% delle emissioni mondiali di gas serra, a ridurle complessivamente del 5.2% rispetto ai livelli del 1990.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aerogeneratore
batimetria
certificati verdi
energia dal vento
energia eolica
eolico
eolico in mare
eolico offshore
fondazioni
fonti rinnovabili
megaturbine
mini eolico
mulino a vento
offshore
parametri anemometrici
parco eolico
risorse rinnovabili
rosa dei venti
scala beaufort
tecnologia eolica
tubo di flusso
turbine eoliche
vento
wind farm

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi