Skip to content

Progettazione e realizzazione di un sistema per la gestione delle risorse con tecnologia J2EE

Informazioni tesi

  Autore: Sebastiano Giaimo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Informatica
  Relatore: Francesco Bergadano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 58

Tesi realizzata sulla base di uno stage aziendale dove si è progettato e sviluppato un sistema per la gestione del personale utilizzando la tecnologia J2EE, in particolare i framework struts2 e Spring con l'utilizzo del database Oracle 10g.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. INTRODUZIONE Applicazione web, ovvero Web Application, è l’espressione che in generale viene impiegata per indicare tutte le applicazioni distribuite web-based. Più precisamente viene impiegata in ambito del software engineering, dove con il termine web-app si descrive un’applicazione accessibile via web per mezzo di un network, come ad esempio una intranet o la rete Internet. Questo modello applicativo è divenuto piuttosto popolare alla fine degli anni novanta, in considerazione della possibilità per un client generico di accedere a funzioni applicative, utilizzando come terminale normali web browser. Infatti l’opportunità di aggiornare ed evolvere a costo ridotto il proprio applicativo, senza essere costretti a distribuire numerosi aggiornamenti ai propri clienti attraverso supporti fisici, ha reso la soluzione piuttosto popolare per molti produttori software. I client finalizzati unicamente alla funzione di collegarsi ai terminali di web application, vengono chiamati thin client. Quando le prime applicazioni client-server cominciarono ad essere rilasciate nel panorama informatico, da metà circa degli anni ottanta, questi sistemi richiedevano che per ognuno di essi fosse installata la parte client direttamente sulla workstation di ciascun utente. In breve qualunque aggiornamento, patch o modifica dell’applicativo lato server si trasformava nella esigenza di installare le versioni aggiornate su tutte le workstation degli utenti dell’applicativo stesso. Questo tipo di problematiche inducevano ovviamente, in modo diretto, un onere economico non indifferente per il produttore del software, e di conseguenza un costo periodico di adeguamento per tutti gli utenti di questo tipo di applicazione informatica. Di contro, le web application generano il loro output in modo dinamico pilotando un front- end composto da documenti web, destinati quindi ad un semplice web browser. Le prime web-app consistevano infatti nella generazione di pagine standard HTML / XHTML; successivamente, con l’evolversi delle tecnologie associate e soprattutto con la nascita di nuovi standard, si cominciarono a distribuire attraverso di esse documenti in formati ancora più “neutri”, come l’XML. In breve ogni singola pagina web viene inviata al client come se fosse un documento statico, ma la sequenza delle pagine può fornire un’esperienza interattiva, poiché l’input dell’utente è restituito attraverso gli elementi interni della pagina stessa. Durante la sessione il web browser interpreta e visualizza le pagine e dunque diventa il client universale per tutte le web application, indipendentemente dal produttore del software. Più di recente attraverso le web-app vengono spesso passati flussi di dati in formati SGML (Standard Generalized Markup Language, che è uno standard per la descrizione logica dei documenti), generici o custom, direttamente ad altre applicazioni che, in virtù dell’uso di questo tipo di output, sono sempre accessibili attraverso un comune web browser. La parte dinamica lato client di questi sistemi informatici è sempre affidata a linguaggi standard, come ad esempio JavaScript, che sono inclusi in tutti i browser. Il crescente successo conseguito da librerie esperte, ormai veri e propri framework come AJAX, oppure plug-in, come Flash Player, consente oggi di arricchire le interfacce utente in modo completo ed efficiente. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi