Skip to content

I sindaci della Lega Nord

Informazioni tesi

  Autore: Mattia Fadda
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia della Multiculturalità
  Relatore: Ilvo Diamanti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142

Un lavoro di ricerca frutto di analisi sia quantitativa che qualitativa.
La prima parte è dedicata 1) alla collocazione e alla diffusione geografica dei sindaci leghisti attraverso l’ausilio di mappe 2) alle caratteristiche socio-demografiche della popolazione oggetto di studio 3) all’analisi dell’offerta politica leghista alle elezioni amministrative dal 2006 al 2009.
La seconda parte del lavoro si fonda su un’approfondita analisi di tipo qualitativo. Ho condotto, perciò, 11 interviste discorsive semistrutturate a sindaci e assessori che, per la loro collocazione geografica e socio-politica rappresentassero dei testimoni privilegiati della fenomenologia leghista. Attraverso un procedimento di tipo ermeneutico ho indagato 1) la loro biografia professionale e politica, percorsi di carriera e di adesione al partito 2) la loro azione amministrativa e quella della giunta da assi guidata 3) i rapporti fra la giunta ed il partito 4) le città che gli intervistati amministrano, punti di forza e di debolezza 5) l’attività delle giunte, ponendo particolare attenzione alle politiche per l’immigrazione e l’integrazione e quelle sulla sicurezza urbana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE 1. Avvicinarsi alla Lega Nord La Lega Nord è il partito più longevo fra quelli presenti attualmente in parlamento1. Tale affermazione la ritroviamo in forma analoga sulle prime pagine delle numerose pubblicazioni sul partito di Bossi, uscite negli ultimi due anni a firma di autorevoli cronisti di importanti testate nazionali e regionali [Parenzo, Romano 2008; Signore, Trocino 2008; Passalacqua 2009, Jori 2009]. Questo proliferare di libri sull’argomento ha coinciso con il rinnovato slancio con cui la Lega ha affrontato le scadenze elettorali e le vicende politiche degli ultimi quattro anni. Gli ottimi risultati, conseguiti dal Carroccio, hanno fatto maturare l’esigenza, nel vasto pubblico italiano e non solo fra gli addetti ai lavori, di disporre di una chiave di lettura nuova; una bussola per orientarsi nel periglioso mare della politica italiana. Questi testi, non a caso, hanno il merito di arrivare nel momento stesso in cui la Lega Nord compie il venticinquesimo anno di età2. Un punto questo, in cui è possibile tracciare, se non un bilancio, almeno un ritratto abbastanza realistico del fenomeno Lega. Il problema che salta subito all’occhio, che può coincidere con il limite di alcune di queste opere, è proprio il tentativo di spiegare questa fenomenologia in maniera omnicomprensiva, con l’ambizione mal celata di non trascurare nulla; o almeno niente di rilevante. Ma l’impresa svela subito la sua inattuabilità. E’ irrealistico, nei fatti, tentare di render conto di un fenomeno tanto complesso in una sola manovra, o di farlo attribuendo uguale importanza a tutti i suoi aspetti. Di contro, la scelta di temi, vicende e processi considerati maggiormente rilevanti, mette lo studioso di fronte al difficile esercizio della selezione. Compito, quest’ultimo, tutt’altro che asettico. Cos’è stato poco rilevante per loro non lo sarà per me in questo lavoro. Infatti, la tendenza prevalente è stata quella, forse più agevole, di adottare un approccio cronologico delle vicissitudini della Lega e dei suoi membri più autorevoli: un racconto, persino un romanzo [Parenzo, Romano 2008], delle vicende accadute, negli ultimi trent’anni, in quella lingua di terra compresa fra il Po e le Alpi. Una serie di episodi, quelli narrati, che ci permettono di 1 Se si escludono i Radicali che, infatti, non trovano posto in un gruppo parlamentare proprio ma in quello del Partito Democratico. 2 Trenta se si considera, come molti fanno, l’inizio della Lega Nord con la nascita della Liga Veneta. Per Bossi, invece, la Lega Nord nasce nel 1984 con la fondazione della Lega Autonomista Lombarda.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi