Skip to content

IL sistema RAEE: elementi gestionali e di sostenibilità nella provincia di Milano

Informazioni tesi

  Autore: Greta Giulia Silberberg
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze Ambientali
  Corso: Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
  Relatore: Cristina Cordoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 87

I Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) rappresentano un caso di crescente rilievo nell’ultimo decennio. Le cause sono da ricercare sia nell’espansione dei settori dell’elettronica e delle comunicazioni in risposta alla fortissima domanda di apparecchiature tecnologiche, che hanno trovato utilità in quasi tutti gli ambiti e le fasi della vita quotidiana, sia nell’abbassamento della vita media dei questi prodotti: se prima infatti computer, televisori e telefoni erano considerati beni durevoli, per il mondo occidentale oggi non è più così.
Il quadro normativo in materia risulta, quindi, di recente formulazione, e con le tecnologie impiantistiche per il recupero che evidenziano ancora aspetti sperimentali.
Questa scelta è quindi motivata dalle prospettive aperte da un ciclo di trattamento di recente attivazione, nel quale emerge la necessità di uno studio orientato a un effettivo controllo sul flusso dai rifiuti prodotti ai materiali recuperati. I RAEE sono una categoria di rifiuti la cui rintracciabilità è d’importanza fondamentale se si considerano i rischi connessi con lo smaltimento abusivo: sono stati segnalati a questo proposito, in paesi in via di sviluppo, casi in cui apparecchi con componenti pericolose quali televisori e monitor siano stati dati alle fiamme su terreno scoperto, senza alcuna cautela nei confronti degli esseri viventi e delle loro fonti di approvvigionamento.
Lo sviluppo della Tesi si è avvalso di un’esperienza conoscitiva importante: il tirocinio formativo presso l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) della Lombardia. Durante l’attività di tirocinio è stato possibile accedere a dati ufficiali, fondamentali per l’analisi della situazione gestionale nella città di Milano, e vi è stata l’opportunità di un sopralluogo presso il principale impianto specializzato nel trattamento di questi rifiuti operante sul territorio provinciale: la Relight srl.
La fase iniziale di questo studio è stata dedicata alla verifica della corrispondenza fra i dati relativi alla raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici e i quantitativi in peso ricevuti dagli impianti di trattamento dell’area considerata. Ciò ha permesso di comprendere se i rifiuti elettronici mandati agli impianti fossero in quantità equivalenti a quelli conteggiati nella raccolta separata.
Successivamente si è passati a esaminare quali tipi di materiali vengono recuperati da questi impianti di trattamento, e le loro destinazioni, inoltrando un questionario alle principali ditte che gestiscono questa tipologia di rifiuti.
Il campo di ricerca per un corretto smaltimento dei rifiuti è ancora ampio e pionieristico, ma in continuo sviluppo a livello internazionale. La descrizione delle modalità di gestione in provincia di Milano potrebbe servire come punto di partenza per future ricerche e confronti con altri ambiti territoriali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE INTRODUZIONE La gestione dei rifiuti rappresenta una problematica di estrema attualità, con implicazioni che spaziano dal rischio di emergenze ambientali alle opportunità economiche per il mondo imprenditoriale, passando attraverso un complesso quadro normativo e un’articolata distribuzione delle competenze tra gli enti territoriali. L’innovazione tecnologica associata alla gestione dei rifiuti si è progressivamente orientata a favorire e massimizzare l’efficienza nel recupero dei materiali. In questo modo si è progressivamente sottratta una quota sempre più considerevole di rifiuti agli impianti di smaltimento definitivo (discariche e termovalorizzatori), le cui problematiche d’uso sono state oggetto di discussione e contestazione pubblica per i possibili impatti sul territorio e la salute. L’eterogeneità e la particolarità delle caratteristiche, che i rifiuti presentano, hanno necessariamente indirizzato le tecnologie per il recupero verso impianti con elevato grado di specificità e in progressiva evoluzione. L’efficienza nel recupero permette di introdurre sul mercato materiali con caratteristiche idonee a soddisfarne la domanda e rappresenta un’opportunità imprenditoriale di elevato spessore, come si è dimostrato con successo negli Stati Uniti e in paesi europei altamente industrializzati come la Svezia e la Germania. Come tutte le attività industriali, il trattamento e il recupero dei rifiuti è soggetto ad obblighi autorizzativi e al rispetto di prescrizioni, orientate in primo luogo alla prevenzione di possibili impatti ambientali negativi. Nell’ambito del quadro assai più complesso della gestione dei rifiuti, il lavoro di Tesi si è concentrato sullo studio di una particolare frazione merceologica e sul ciclo tecnologico connesso al suo recupero, finalizzato a inquadrare la situazione 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

elettro recycling
raee
relight
s.e.val
sga

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi