Skip to content

Il rapporto tra la percezione dello straniero e i mass media

Informazioni tesi

Traduttore: Annamaria Martinolli
  Tipo: Traduzione
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Donatella Schmidt
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 221

Questo documento è una traduzione dall'originale:

"Le rapport entre la perception de l'étranger et les médias"

Dopo l'ordinanza sugli immigrati emessa dal sindaco Bitonci nel territorio di Cittadella, questa piccola cittadina ha attirato su di sé l'attenzione di tutti i mezzi di comunicazione. L'obiettivo della presente tesi è dimostrare la differenza tra la reale situazione degli immigrati a Cittadella e il modo in cui i cittadini percepiscono questa situazione. Attraverso una serie di interviste a persone comuni e a testimoni qualificati, il mio studio si propone di dimostrare il ruolo dominante dei mass media nell'influenzare le idee e i punti di vista delle persone.
La tesi oltre a presentare i testi delle interviste e a descrivere dettagliatamente la situazione di Cittadella espone anche il metodo utilizzato per realizzare le interviste e le principali teorie sul ruolo dei mezzi di comunicazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Bettanello Valentina IL RAPPORTO TRA LA PERCEZIONE DELLO STRANIERO E I MASS MEDIA 5 INTRODUZIONE ggi l‟immigrazione è uno degli argomenti più discussi in ambito internazionale, ma in Italia se ne parla maggiormente. Nell‟ultimo periodo si è creato un legame molto stretto tra immigrazione e sicurezza, e i mass media non citano mai la prima senza coinvolgere anche la seconda. I due termini sono quindi come le due facce della stessa medaglia. Il fenomeno non può più essere interpretato come un‟emergenza, idea ormai obsoleta, visto e considerato che ha raggiunto una dimensione strutturale: gli immigrati vivono all‟interno della nostra società, cercano di integrarsi, frequentano le scuole italiane, si costruiscono una famiglia in Italia e hanno figli il cui scopo è riuscire a trovare un equilibrio tra la cultura dei genitori e quella della società in cui vivono. La società come la conosciamo noi, la stessa società che siamo abituati a vedere sia in TV che per le strade, è una società multiculturale caratterizzata da volti differenti, molteplici colori, e soprattutto lingue diverse. La nascita dell‟Unione Europea rappresenta il tentativo di costruire un‟identità in grado di andare oltre l‟individualità di ogni Paese, nonché la volontà di concedere una libertà di circolazione alle persone in modo da permettergli di costruirsi una mentalità il più possibile aperta e di cogliere ogni occasione. Quest‟apertura, però, sembra avere dei limiti. Alcune culture sono più differenti di altre, e quindi la coabitazione non si rivela sempre facile. Io vivo a Cittadella, una cittadina a nord di Padova. Due anni fa, il sindaco del posto ha emesso un‟ordinanza sulla possibilità per gli stranieri di ottenere la residenza a Cittadella, in base a dei criteri che di primo acchito possono sembrare molto severi. Questo episodio è stato ampiamente dibattuto fino a raggiungere dimensioni tali da superare i confini municipali, provinciali e perfino regionali, trovando molto spazio nei media locali fino ad attirare l‟attenzione nazionale. In breve tempo il problema dell‟immigrazione ha assunto un ruolo centrale a Cittadella: le persone hanno iniziato a parlare di paura, di una situazione difficile da gestire, della necessità di un intervento, ma dal mio punto di vista niente era cambiato davvero. Al di là dei confini municipali, Cittadella è diventata il simbolo della lotta ai clandestini, del bisogno di regolamentare la situazione degli stranieri e un modello da seguire, visto che altri sindaci della zona si sono messi a lavorare per adottare soluzioni simili e hanno organizzato numerosi incontri per discutere tra loro dell‟argomento. Inoltre, il sindaco di Cittadella Massimo Bitonci 1 ha patrocinato la sua causa nei 1 www.massimobitonci.it O

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

clandestini
clandestinità
criminalità
documentazione empirica
extracomunitari
immigrati a cittadella
immigrazione
immigrazione in italia
influenza dei mass media
intervista discorsiva
intervista sociologica
mass-media
massimo bitonci
mezzi di comunicazione
ordinanza bitonci
ordinanza cittadella
paura dello straniero
percezione reale e fittizia
permesso di soggiorno
ricerca qualitativa
ricongiungimento familiare
sbarchi
stranieri
televisione radio giornali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi