Skip to content

''Ogni libro ne genera un altro''. La forma romanzo in Melania Mazzucco

Informazioni tesi

  Autore: Grazia Nicotra
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Umanistiche
  Corso: Filologia moderna
  Relatore: Laura Di Nicola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 249

Questo lavoro, che si concentra sui romanzi di Melania Mazzucco e sul suo saggio, Jacomo Tintoretto e i suoi figli, nasce dalla dichiarazione rilasciata dalla scrittrice nel corso di un’intervista: «Ogni libro ne genera un altro, spesso è legato a quello che lo precede da fili sottili, impalpabili». Da qui scaturisce l’idea di ricercare gli elementi di continuità che contraddistinguono il percorso di ricerca intrapreso da Mazzucco con la scrittura dei romanzi e approdato, nel 2009, al saggio documentario sui Tintoretto. Dopo una breve ricostruzione della biografia intellettuale della scrittrice e del contesto letterario in cui s’inserisce la sua produzione, argomenti del capitolo I, si è cercato, quindi, di rintracciare il filo conduttore che soggiace alla sperimentazione di Mazzucco sulla forma-romanzo (capitolo II), analizzando in che modo le diverse tappe in cui si evolve la sua concezione della letteratura, da gioco combinatorio a strumento d’indagine e memoria della realtà, si riflettano nella ricerca di una specifica forma narrativa (par. II.1.).
La sperimentazione della scrittrice sulla forma-romanzo prevede due costanti di metodo: il lavoro di documentazione, che sottende sia le opere d’invenzione che quelle a sfondo biografico, e la ricerca di possibili forme d’integrazione tra la materia narrativa e i documenti. Il lavoro dell’autrice sulle fonti è pertanto argomento del par. II.2.
Il terzo capitolo della ricerca esamina un’altra costante di metodo, il lavoro di Mazzucco sulle soglie del testo, in particolare sulla costruzione degli indici e la scelta delle epigrafi (par. III.1.), e la sperimentazione della scrittrice sul formato dei romanzi, sulla scelta degli stili consentita dall’introduzione, nella scrittura letteraria, delle tecnologie informatiche (par. III.2.). La formattazione, che nel gergo informatico individua, appunto, l’attribuzione al testo di uno stile, diviene, nella scrittura di Mazzucco, strumento con cui attribuire enfasi o particolari sfumature di significato a parole ed espressioni. Il formato delle opere della scrittrice si evolve, quindi, da scelta estetica adottata dalla casa editrice a vera e propria soglia del testo, vaso comunicante tra il lettore e il romanzo.
Esaminate le costanti strutturali e paratestuali della produzione di Mazzucco, si passa all’analisi di tre fili rossi, o costanti tematiche, che costituiscono i punti fermi della riflessione che la scrittrice conduce, con continuità, in opere pure così diverse per forma e argomento (capitolo IV).
Il par. IV.1. dimostra, infatti, come, passando in rassegna i diversi romanzi, sia possibile cogliere i diversi stadi di maturazione della concezione di Mazzucco della scrittura e, di conseguenza, della sua identità di scrittrice.
Secondo filo rosso evidenziato dalla nostra ricerca è la questione dell’identità di genere, che si declina, nei romanzi, attraverso la rappresentazione del rapporto tra i personaggi femminili e il modello di donna ideale suggerito o imposto dalla società cui appartengono (par. IV.2.). Tematizzare il rapporto tra i personaggi femminili e la società significa anche inserire questo rapporto in una dimensione diacronica e affrontare, visto che tra i personaggi vi sono anche soggetti produttori d’arte, artiste e scrittrici vissute in epoche diverse, la questione della memoria, la difficoltà, per le artiste, di evolversi da “contemporanee” a “classici”, di entrare a far parte della tradizione.
Il lavoro si chiude con l’analisi di un’altra costante nella riflessione di Mazzucco, la centralità, nel racconto delle storie e dei destini dei suoi personaggi, che la scrittrice attribuisce ai loro nomi, sia che si tratti di personaggi storici, realmente esistiti, che frutto d’invenzione (par. IV.3.). La scrittrice ha un’alta considerazione del valore identitario e dell’influenza che il nome ha sul suo proprietario, e lo ribadisce fin nell’ultima opera, la biografia, in cui sostiene che: «I nomi, i cognomi e i soprannomi hanno un’importanza decisiva nella storia di tutti i Tintoretto».

Facendo nostra la convinzione della scrittrice dell’esistenza non di una singola, definita identità, ma di «un accrescimento di identità che si formano con il tempo», abbiamo provato a ricostruire, attraverso i romanzi, l’accrescimento delle sue identità di scrittrice, e a rintracciare i punti fermi, le costanti di metodo e di riflessione che costituiscono ciò che Mazzucco definisce non lo stile ma il «respiro» della sua scrittura.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione Questo lavoro, che si concentra sui romanzi di Melania Mazzucco e sul suo saggio, Jacomo Tintoretto e i suoi figli, nasce dalla dichiarazione rilasciata dalla scrittrice nel corso di un’intervista: «Ogni libro ne genera un altro, spesso è legato a quello che lo precede da fili sottili, impalpabili» 1 . Da qui scaturisce l’idea di ricercare gli elementi di continuità che contraddistinguono il percorso di ricerca intrapreso da Mazzucco con la scrittura dei romanzi e approdato, ad oggi, al saggio documentario sui Tintoretto. Dopo una breve ricostruzione della biografia intellettuale della scrittrice e del contesto letterario in cui s’inserisce la sua produzione, argomenti del capitolo I, si è cercato, quindi, di rintracciare il filo conduttore che soggiace alla sperimentazione di Mazzucco sulla forma-romanzo (capitolo II), analizzando in che modo le diverse tappe in cui si evolve la sua concezione della letteratura, da gioco combinatorio a strumento d’indagine e memoria della realtà, si riflettano nella ricerca di una specifica forma narrativa (par. II.1.). La sperimentazione della scrittrice sulla forma-romanzo prevede due costanti di metodo: il lavoro di documentazione, che sottende sia le opere d’invenzione che quelle a sfondo biografico, e la ricerca di possibili forme d’integrazione tra la materia narrativa e i documenti. Il lavoro dell’autrice sulle fonti è pertanto argomento del par. II.2. Il terzo capitolo della ricerca esamina un’altra costante di metodo, il lavoro di Mazzucco sulle soglie del testo, in particolare sulla costruzione degli indici e la scelta delle epigrafi (par. III.1.), e la sperimentazione della scrittrice sul formato dei romanzi, sulla scelta degli stili consentita dall’introduzione, nella scrittura letteraria, delle tecnologie informatiche (par. III.2.). La formattazione, che nel gergo informatico individua, appunto, l’attribuzione al testo di uno stile, diviene, nella scrittura di Mazzucco, strumento con cui attribuire enfasi o particolari sfumature di significato a parole ed espressioni. 1 MAURA MURIZZI, Dal racconto di una Vita a quello di Un giorno perfetto: intervista a Melania G. Mazzucco, www.threemonkeysonline.com, 2004–2006, cit.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

romanzo
vita
modelli femminili
un giorno perfetto
melania mazzucco
il bacio della medusa
lei così amata
rappresentazione del femminile
la lunga attesa dell'angelo
simbologia dei nomi
biografia di melania mazzucco
marietta tintoretto
costanti tematiche
annemarie schwarzenbach
ricerca documentaria
postmoderno
letteratura italiana contemporanea
scrittrici italiane contemporanee
bibliografia melania mazzucco
premio strega 2003
la camera di baltus
jacomo tintoretto e i suoi figli
webgrafia melania mazzucco
biografia romanzata

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi