Skip to content

Il paradosso del potere non realizzato. L'invasione sovietica dell'Afghanistan.

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Barbato
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: AlessandroColombo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

Questa è una tesi sul concetto di potere nelle relazioni internazionali e sul paradosso per cui quella che è considerata una grande potenza non riesce ad imporsi su attori infinitamente meno dotati. Si propone, attraverso l’ analisi del moderno dibattito sulla teoria del potere, di spiegare perchè le grandi nazioni abbiano difficoltà a raggiungere i propri obiettivi politici in conflitti asimmetrici.
Queste guerre sono il risultato del decadimento delle limitazioni alla guerra, che hanno consentito un abbassamento della soglia della violenza; hanno permesso la nascita di gruppi non statutali che osano sfidare il monopolio della forze degli stati, rivendicando una propria legittimità ad agire.
Nel primo capitolo si questo lavoro analizzeremo il dibatto contemporaneo sul tema del potere nelle relazioni internazionali. Evidenzieremo i due filoni teorici principali, quello relazionale per cui risulta dotato di maggior potere l’ attore, che in una relazione, riesce a modificare il comportamento altrui senza vedere modificato il suo; e quello classico delle relazioni internazionali, rafforzato dal filone realista, in cui il potere è considerato come possesso di risorse.
Nella seconda parte tratteremo il fenomeno della guerra asimmetrica, tipo di conflitto in cui gli avversa differiscono sia per forma politica che per forza economica e militare. Una delle due parte detiene una quota di potere decisamente superiore a quella del suo avversario.
Passeremo poi all’ analisi del caso studio, ripercorrendo i rapporti tra l’Unione Sovietica e l’Afghanistan, dalla data della sua completa indipendenza, sino all’invasione nel dicembre del 1979.
Nella parte conclusiva analizzeremo i fattori che portano l’ unione Sovietica a fallire nella campagna afghana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questa è una tesi sul c oncetto di potere nelle relazioni internazion- aliesulparadossoper cuiquellacheèconsid erataunagrandepoten za nonriesceadimporsisu attoriinfinitamenteme nodotati.Sipropone,a t- traversol’analisidelm odernodibattitosullate oriadelpotere,dispiga re perchèlegrandinazion iabbianodifficoltàara ggiungereipropriobie t- tivi politici in conflitti asimmetrici. Per prima cosa si rende necessari o comprendereinbasea qualivaloriunanazion evienedefinitagrande e comequestadistinzion eportiallacreazioned iunagerarchiadeglist ati. Nella disciplina delle r elazioni internazionali sono molti gli studiosi che si sono dedicati a lla classificazione degl i attributi di potere de lle nazioni,concordandos ufattoricomelaposizi onegeografica,laricch ez- za del proprio sottosu olo, le capacità indust riali, il volume della p ro- priapopolazione,relati vitassidinatalità,eled imensionedell’appara to militare. Perquantoriguardala posizionegeograficasi ritienecheunesempio possa spiegare quello c he si intende. Il fatto d i essere un isola ha pe r- messo alla Gran Bretag nadi potersidedicare quasiesclusivamente a lla costruzione di un impo nente marina militare, investendo meno risor se nelletruppediterra,m entrelaFrancia,suast oricarivale,dovettese m- predividereleproprie risorsenellaproduzion idinavimilitari,perp ot-

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

stati uniti
pakistan
unione sovietica
relazioni internazionali
potere
realismo
afghanistan
reagan
kgb
arabia saudita
1979
guerra asimmetrica
baldwin
paradosso del potere non realizzato
guerra ineguale
fattori del potere
mujahideen
crollo unione sovietica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi