Skip to content

Il ruolo dei mass media nel processo di integrazione europea

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Bonaventura
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Mascia Marco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 176

Nel Cap. I viene trattato proprio il ruolo occupato oggi dai mass media nel sistema politico, soffermandosi sulle possibilità di utilizzare questi mezzi proprio come un’arena di dibattito pubblico su temi europei, almeno fino a quando i partiti stessi non saranno in grado di assumere questo compito. Una parte del capitolo viene dedicata all’utilizzo dei media nel cercare di creare un’identità europea comune allo scopo di legittimare le istituzioni comunitarie.
Il Cap. II si occupa di tutti gli strumenti di informazione creati dall’UE per mantenere vivo il legame con i suoi cittadini. I mezzi a disposizione della Comunità risultano essere molteplici e adeguati ai tempi, come ad esempio la creazione di parecchi siti internet sulle diverse politiche europee. Il capitolo lascia aperta la questione se l’informazione comunitaria è veramente così efficiente come sembra e se arriva davvero a toccare tutti i cittadini.
Nel Cap. III viene affrontato il possibile futuro europeo nel campo della comunicazione, visto l’aumento continuo dei canali televisivi via cavo, dell’introduzione dei sistemi satellitari quasi in ogni settore e il forte sviluppo delle telecomunicazioni e della rete. Si parla, ormai, di società dell’informazione, ma che cos’è ? Il cap. cerca di darne una risposta semplificata mantenendola nell’ambito europeo.
Infine, il Cap. IV contiene una ricerca realizzata sia su quotidiani che su settimanali degli Stati membri dell’UE allo scopo di analizzare la portata dell’informazione europea sulla stampa nazionale. Si è voluto, cioè, cercare di capire se almeno i media sono in grado di colmare quella carenza informativa precedentemente rilevata nel sistema partitico europeo. La ricerca non cerca di formulare una verità valida per tutti, ma tenta, soltanto, di far emergere un problema di fondo e di darne una possibile soluzione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
III INTRODUZIONE Agli inizi del XXI sec. ci troviamo a vivere in una società “evoluta”, “moderna”, e guardiamo al futuro caricandolo di aspettative. Immaginiamo una sempre maggior velocità di comunicazione e di movimento, un maggior benessere, una interrelazione crescente fra gli Stati europei. Ma come ci poniamo “noi” nei confronti di questa realtà possibile ? Siamo dei soggetti passivi, che si aspettano che questo “sogno collettivo” gli venga porto su un vassoio d’argento, o piuttosto ci riconosciamo in persone attive, che partecipano consapevolmente ai processi di mutamento in atto, intervenendo qualora vengano lesi i propri diritti ? Democrazia significa governo del popolo. Ma siamo veramente noi oggi a decidere il futuro che vogliamo, siamo noi a costruire l’Europa che desideriamo ? L’istituzione della democrazia rappresentativa prevede che le elezioni siano il principale strumento democratico e veicolo per la partecipazione pubblica. È attraverso il sistema elettorale che i cittadini incaricano i leader politici di governare il paese. Molto spesso, però, i governati e i governanti agiscono su piani diversi, che faticano ad incontrarsi; si corre il rischio che la distanza che li separa generi delle incomprensioni. A questo fine i partiti costituiscono il normale collegamento tra i due poli : spetta a loro, infatti, informare i cittadini sulle politiche nazionali ed europee e creare quel legame d’associazione tra persone che esprimono le stesse idee e che si riconoscono negli stessi programmi. Ma i partiti politici generalmente non offrono politiche ed analisi a livello europeo. In quasi tutti gli Stati membri la competizione partitica ha

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi