Skip to content

Scenari competitivi della televisione via Internet Protocol: dalla rete Managed dell’IPTV, ai contenuti dell’Over The Top

Informazioni tesi

  Autore: Giuliano Marini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Direzione delle Imprese
  Relatore: Giovanni Scatassa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 129

Nel presente elaborato si pone l’attenzione sul fenomeno della fruizione di servizi televisivi attraverso il protocollo IP, analizzando l’evoluzione dei modelli di business con particolare riferimento al contesto italiano.
Nella prima parte si descrive lo scenario dei servizi di IPTV Fully Managed, ponendo l’attenzione su una modalità di offerta completamente integrata e concentrata sugli operatori di telecomunicazioni: essi, infatti, possiedono la caratteristica distintiva del modello - ovvero la rete a banda larga - e, attraverso un apparato, veicolano contenuti di loro proprietà o per i quali hanno acquisito i diritti di trasmissione. Si punta l’attenzione sui modelli di business e sulle cause del mancato sviluppo in Italia, menzionando fattori tecnologici, economici, commerciali e fiscali, concludendo con un’analisi specifica dei casi aziendali di Fastweb (TV di Fastweb) e Telecom Italia (IPTV di Telecom Italia).
Nella seconda parte invece viene descritta, con un’analisi sperimentale dovuta alla stretta attualità dell’argomento, la nuova rivoluzione sintetizzabile nel concetto di Over The Top. Ora la competizione non è più incentrata sulle caratteristiche della rete, in quanto l’offerta viene veicolata in modalità best effort; il mercato dunque si apre ad una molteplicità di player, che cercano di conquistare posizioni di vantaggio competitivo grazie alle caratteristiche che li distinguono. Il centro del business della TV via protocollo IP si sposta completamente sui contenuti; questo passaggio viene spiegato attraverso un’analisi duplice: essa da un lato cerca di individuare caratteristiche trasversali, con pratiche che spaziano tra la cooperazione e la competizione di attori provenienti da settori naturalmente diversi, mentre dall’altro identifica nel dettaglio le strategie dei singoli player. A livello tecnologico si evidenzia come molte aziende provenienti dal mondo della consumer electronic inizino a proporsi anche come aggregatori di contenuti, sfruttando le potenzialità degli apparati da loro prodotti e cercando, con differenti risultati, di veicolare servizi di matrice lean-forward (tipica del mondo web) in offerte da consumarsi con un’esperienza lean-back (tipica del mondo televisivo tradizionale): nell’elaborato vengono descritte le strategie e le caratteristiche delle cosiddette “piattaforme tecnologiche proprietarie”, con analisi di casi aziendali, quali Google TV, Apple TV, Microsoft Xbox360 e Smart TV di Samsung, LG e Sony. Quindi, si sottolinea come i broadcaster stiano progettando ed implementando soluzioni orizzontali - ovvero le piattaforme di sistema - per gestire i propri contenuti senza l’intermediazione di terzi: i casi proposti sono quelli di YouView, HbbTV e Bollino Gold di DGTVi. Successivamente vengono menzionati quattro distinti modelli di business di aziende internazionali attive nel settore dell’Over The Top: YouTube, BBC (con la piattaforma iPlayer) Netflix e Hulu.
Nella terza parte si descrivono le strategie dei principali operatori italiani, distinguendo tra editori verticali, aziende di Pay-TV e player provenienti dal mondo della telefonia, ed evidenziando caratteristiche comuni e particolarità: i casi riportati sono quelli di Rai, La7, Sky, Mediaset, Cubovision di Telecom Italia e Chili TV di Fastweb.
Infine si cerca di individuare una serie di fattori chiave dell’evoluzione di questo mercato, dei quali le imprese protagoniste devono tener conto in un’ottica di miglioramento tecnologico e dell’offerta di servizi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 Introduzione Durante l’ultimo decennio, nell’industria della comunicazione si è assistito all’accelerazione del processo di convergenza delle infrastrutture di rete, che contribuirà nei prossimi anni a determinare nuovi equilibri sul piano della concorrenza e nuovi assetti all’interno del cosiddetto “ecosistema digitale”. Figura I.1: L’ecosistema digitale. Fonte: Elaborazione dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, 2011. La digitalizzazione dei segnali veicolati ha uniformato i sistemi di trasmissione dei flussi audio (inclusa la voce), video (inclusa la televisione) e dati (incluso Internet), determinando una profonda trasformazione nella produzione e nel consumo di servizi di telefonia, di accesso ad Internet da postazione fissa o mobile, televisivi, radiofonici ed editoriali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
televisione
mediaset
rai
microsoft
google
sky
fastweb
telecom italia
iptv
apple
sony
samsung
netflix
hulu
over the top
smart tv
hbbtv
youview
bollino gold
bbc iplayer
cubovision
media
azienda

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi