Skip to content

Fuca coste a Orsara di Puglia (Fg) e Notte della Taranta a Melpignano dei Greci: eventi turistici per la valorizzazione del territorio

Informazioni tesi

  Autore: Luca Tomasicchio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Foggia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Gestione dei Servizi Turistici
  Relatore: Isabella Varraso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 86

Melpignano dei Greci è un piccolo comune di 2232 abitanti (dato aggiornato al giugno 2010)situato nel Salento centrale, in provincia di Lecce, distante 26 km dal capoluogo. Esso, insieme agli altri dieci comuni (Calimeria, Carpignano Salentino, Castrignano dei Greci, Corigliano d'Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Soleto, Sternatia e Zollino), rappresenta la c.d. Grecia Salentina, il bacino, dal punto di vista turistico, più identitario del Salento. Questa zona è caratterizzata dalla presenza del griko, una lingua di origine bizantina, ancora parlata dagli abitanti del luogo. Il territorio del comune si estende per 10 km2, ed il centro urbano è situato a 89 m s.l.m. Le citazioni più antiche indicano il paese con i nomi di Ursara, Orsaria, Orsaja e Ursana, talora con l’aggiunta di Castello, Castrum o Terra. L’originaria denominazione fu poi mutata in “ORSARA DAUNO-IRPINA” col R.D 22.1.1863 n. 1140, e infine in “ORSARA DI PUGLIA” col R.D. 8.8.1884 n. 2569. Il toponimo potrebbe derivare dalla presenza di orsi oppure dalla dimora, in età longobardo-bizantina di un personaggio di nome Ursus. Nell'VIII secolo vi si stabilì una comunità dimonaci basiliani, dedita al culto per l'arcangelo Michele che veniva venerato nella grotta che oggi prende il suo nome” (Cotugno, 1995).
Nel dialetto locale il nome è pronunciato “Ursar” e quello degli abitanti “Ursaris”. Fondata secondo la leggenda dall'eroe omerico Diomede, le origini di Orsara risalgono certamente all'antichità, come si desume da alcuni ritrovamenti archeologici che attestano i contatti con gli Osci e gli Irpini. In età romana fu interessata dalle operazioni belliche della seconda guerra punica. Presumibilmente vi passava la via Herculea, fatta costruire dall'imperatore Massimiano nel tardo III secolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Premessa Nell’epoca contemporanea è sempre crescente l’utilizzo, soprattutto in Italia, del termine “Turismo”. Ma che cos’è? Da dove trae le sue origini? Qual è il livello di sviluppo nel nostro paese e al suo interno? In questa breve introduzione cercheremo di darne una spiegazione esaustiva, partendo proprio dalla sua definizione e dalle sue caratteristiche principali. Nei paesi economicamente più sviluppati l’uomo usufruisce oggi, nell’ambito dell’abituale svolgimento della sue giornata lavorative, di vari momenti di riposo: la pausa pranzo, il sabato e la domenica, le ferie, i giorni festivi, e quant’altro. In conseguenza di ciò assume un ruolo di fondamentale importanza l’organizzazione del tempo libero. Tuttavia, non tutto il tempo libero può essere da noi gestito, essendo questo diviso per una parte dal c.d. «tempo libero vincolato» , di cui l’uomo non può disporre, come ad esempio: il tempo per recarsi al lavoro, quello per gli impegni familiari o quello dedicato ad impegni sociali di vario genere; e per l’altra il «loisir », che , grazie ad una definizione adottata da M. Boyer, si definisce come “l’insieme di occupazioni a cui l’individuo può dedicarsi spontaneamente, dopo essersi liberato dai suoi impegni familiari, professionali e sociali.” Tuttavia, non è ancora possibile arrivare a definire cos’è il turismo senza notare che lo stesso termine, scritto al plurale (loisirs), assume un significato leggermente diverso. Infatti, esso indica tutte quelle attività di loisir che è possibile praticare in loco oppure in aree prossime al luogo di abituale residenza (loisir domestici, esterni, attivi, passivi, di prossimità, ecc). In quest’accezione il loisir comprende anche le attività di “ricreazione”, ossia quelle praticate nella propria abitazione o non lontano da essa: palestra, cinema, discoteca, cena, piscina, ecc). Il Turismo invece è una parte molto importante del loisir, ma non il loisir stesso (Dewailly-Flament, 1996). Non è facile stabilire con esattezza quando e dove sia nato il turismo, poiché innumerevoli sono le testimonianze di antiche civiltà (greca, egizia,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia
geografia
turismo
foggia
territorio
puglia
valorizzazione
ballo
salento
rurale
capitanata
greci
antropomorfe
taranta
tarantella
morti
daunia
melpignano
orsara
zucche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi