Skip to content

Una valutazione economica ed ambientale del sistema di gestione integrata dei rifiuti nell’ambito del progetto Europeo “Life+Rels”

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Anceschi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Sistemi Complessi
  Relatore: Fabrizio Ferretti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 153

Presentazione situazione energetica italiana e panoramica della situazione dello smaltimento rifiuti in Italia. Creazione di indici valutativi per analisi economiche ed ambientali del progetto europeo Life+Rels. Lavoro inserito in un progetto di realizzazione di un sistema integrato di gestione rifiuti in parchi naturali.

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Anceschi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Sistemi Complessi
  Relatore: Fabrizio Ferretti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 153

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 Capire il mondo in cui viviamo, e il mondo che lasceremo alle generazioni future significa capire l’ energia. Senza energia tutte le cose con le quali siamo abituati a interagire si fermerebbero, e le conseguenze sarebbero lontane dalla nostra immaginazione. Elettrodomestici, mezzi di trasporto, riscaldamento, refrigerazione, computer, industrie e supermercati sarebbero “fermi”. Senza energia ritorneremmo una società arcaica, una società contadina che lavora nei campi, che recupera acqua dai pozzi e si riscalda dal focolare. Ci si muoverebbe solo a piedi o con un traino animale. Una società in cui circa i due terzi della popolazione sarebbe impegnata nel lavoro dei campi. Siamo ormai talmente abituati a usare un pulsante per far funzionare tutto ciò di cui abbiamo necessità che una situazione del genere ci sembra quasi paradossale, difficilmente possiamo immaginare di vivere senza energia. L’energia influenza ogni aspetto della società odierna: dall’istruzione alla sanità, dall’occupazione all’informazione. Lo sviluppo industriale, sociale ed economico sono stati alimentati, nell’ultimo secolo, come mai prima d’ora, dall’energia. Ciò che però permette di avere queste enormi quantità di energia sono i carburanti, ed in particolare fino ad oggi, i carburanti derivanti da fonti primarie fossili. Carbone, petrolio, gas, nucleare e bacini idroelettrici hanno in questi anni fornito i carburanti di cui la società ha avuto bisogno. Ma per quanti anni ancora queste fonti energetiche potranno fornire energia ad una società che aumenta in modo vertiginosamente rapido i consumi e i consumatori? La società cambia in modo vertiginosamente rapido, e questo avviene senza che ce ne accorgiamo. “La politica si muove velocemente come la lancetta dei secondi di un orologio (quindi la seguiamo quasi quotidianamente nei suoi cambiamenti), l’economia si muove come la lancetta dei minuti (più lentamente ma comunque siamo in grado di percepirne i cicli.). La demografia, invece, si muove come la lancetta delle ore: apparentemente sembra ferma, ma è quella che scandisce il vero passaggio del tempo, anche se non ci accorgiamo del suo lentissimo movimento. Se appena guardiamo in prospettiva, al di là dei minuti e dei secondi, cioè al di là dell’attualità, della politica e dell’economia, ci rendiamo conto che la lancetta delle ore sta correndo veloce.” *Piero Angela e Lorenzo Pinna: La sfida del secolo (2006), pag. 10]. Secondo le proiezioni ONU, nel 2050 sulla Terra vivranno 9 miliardi di persone e miliardi saranno i nuovi consumatori di energia. Molti paesi che fino a non molti anni fa erano considerati del Terzo Mondo, stanno aumentando il loro tenore di vita, accedendo a quei tipi di consumi che un tempo erano privilegio solo dei paesi sviluppati (cibo più abbondante, veicoli per il trasporto, istruzione, elettrodomestici ecc.). E non solo Cina e India, come ci viene costantemente ricordato dai media, ma molte altre nazioni sono indirizzate verso consumi crescenti di energia ed in particolare di petrolio. Molti studi e ricerche che partono dalla teoria di Hubbert del 1956 [studi proposti dal governo Americano del 2004 e riunione Opec del 1° giugno 2006], però, indicano che stiamo arrivando al “picco del petrolio”, il punto in cui si verifica la massima estrazione di barili, che successivamente sarà destinata solo a diminuire, o meglio l’incrocio tra l’aumento dei consumi e la capacità di estrazione per soddisfarli. Attualmente il petrolio è ancora disponibile ma è ormai sotto gli occhi di tutti il fatto che le risorse non siano infinite. Tutto ciò, con le conseguenti e prevedibili tensioni sui prezzi e sulle politiche per assicurarsi questa fonte primaria di energia. Ma anche le altre fonti energetiche fossili conosceranno un declino spalmato in tempi diversi, mentre le fonti energetiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi
economia
ambiente
rifiuti
recupero
energia
discariche
inceneritori
termovalorizzatori
biomasse
valutazioni
indici merito
life+rels

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi