Skip to content

Il diritto animale. Principi e contraddizioni del sistema.

Informazioni tesi

  Autore: Eugenia Manescalchi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Luigi Lombardi Vallauri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

Ritengo piuttosto doveroso riconoscere che la legge (e più in generale il diritto positivo) debba preoccuparsi di far valere entrambe le tipologie di diritti; a nulla vale sostenere che i moral rights esisterebbero ugualmente anche in caso contrario : un diritto non ha alcuna effettività, se non è sorretto da previsioni normative in grado di attribuirgli tale carattere. Quest’ultimo è dato soprattutto dalla previsione della possibilità per il titolare di far valere le violazioni e il primo presupposto in questo senso è avere una base legale cui aggrapparsi ai fini della censura; in mancanza, si avrebbe una esistenza meramente astratta della situazione giuridica soggettiva e tale caso sarebbe particolarmente grave per i diritti morali, dato che di essi tutti dovrebbero godere in egual misura. La diretta conseguenza di questo rilievo è che far rientrare in questa categoria i diritti degli animali ne accentua il bisogno di tutela attraverso strumenti giuridici.
Per quanto riguarda i diritti legali, non può tenere l’assunto secondo cui costituirebbero patrimonio esclusivo degli uomini: nonostante la loro genesi sia legata alla tutela di esigenze umane, il diritto deve necessariamente confrontarsi con i cambi di tendenza della sensibilità sociale e dei costumi per non sopravvivere in modo anacronistico; ecco allora che si impone una visione più ampia dei diritti giuridici.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione: Nella società contemporanea ci confrontiamo quotidianamente con problemi di bioetica: basti pensare ai progressi scientifici e tecnologici in campo medico- chirurgico oppure, per fornire un esempio più pertinente, alla disciplina giuridica del fine-vita (quest’ultimo campo è stato portato alla ribalta negli ultimi anni attraverso casi di cronaca nazionale). Il diritto, in quanto scienza sociale, non può chiamarsi fuori da queste problematiche: esse concernono aspetti fondamentali, decisivi nella vita delle persone e una interazione tra bioetica e scienza giuridica può servire a ritrovare una “tavola di valori comuni” 1 della quale si sente la mancanza in società sempre più frammentate come sono quelle dell’attuale Occidente; sarebbe un risultato importante anche con riferimento al tema dei diritti degli animali perché i valori comuni raggiunti verrebbero assunti come dati del problema (non come un qualcosa da mettere in discussione, quindi, ma da garantire). Tale risultato non è di facile conseguimento perché il diritto incontra dei limiti anche in queste delicate materie: in primis perché le norme giuridiche tendono a essere ignorate e da tale inosservanza deriva la realizzazione clandestina dei fenomeni che intendono limitare, in secundis dal carattere generale e astratto di tali norme che spesso inevitabilmente stride con l’irripetibilità del caso concreto e le rende non idonee o dannose ai fini della soluzione 2 . Il biodiritto è volto a mostrare l’attuale adeguatezza di valori meta-giuridici, fondati sulla natura umana; altrimenti si ridurrebbe a una sterile richiesta di principio. Il cosiddetto “diritto animale” 3 sostiene la tesi della soggettività, riconoscendo a tali esseri viventi una coscienza, sensibilità e intelligenza; l’intento è promuovere la tutela non solo del “corpus”, ma anche della personalità giuridica 4 . 1 G. DALLA TORRE , Le frontiere della vita. Etica,bioetica e diritto, Studium ,Roma, 1997, cap4, pag. 125. 2 L. FERRAJOLI, Diritti fondamentali e bioetica. La questione dell’embrione, in S. RODOTA’- M. C. TALLACCHINI, Trattato di biodiritto, Giuffrè, Milano, 2010,vol. 5,cap. 4, pag. 239 ss. 3 L. LOMBARDI VALLAURI,”Testimonianze,tendenze,tensioni del diritto animale vigente” in S. RODOTA’- M. C. TALLACCHINI(a cura di), Trattato di biodiritto, Giuffrè, Milano, 2010, vol. V, cap. 1, § 0, pag. 1. 4 Sulla distinzione tra personalità e capacità giuridica: A. TRABUCCH, Istituzioni di diritto civile, Cedam , Padova, 2009, cap. 3, § 97, pag. 249.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aristotele
diritti
animali
anima
voltaire
platone
uccisione
maltrattamento
vivisezione
bentham
antropocentrica
assoggettamento
omissione di soccorso
giurisprudenza
codice penale
codice della strada
interessi
lex aquilia de damno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi