Skip to content

Dalla storia della scienza al romanzo storico - Riflessioni sull'approccio narrativo di Iain Pears

Informazioni tesi

  Autore: Sabrina Colandrea
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Informazione ed Editoria
  Relatore: Davide Arecco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

Dopo aver svolto una panoramica sui generi letterari del romanzo storico, del giallo, e del sottogenere del giallo storico, ho riportato i risultati di un sondaggio a campione che ho realizzato per comprendere le ragioni della fortuna del giallo storico nel generale contesto di crisi dell'editoria. Successivamente, servendomi di due testi saggistici ("Viaggio nella storia" di Lawrence Stone e "Narrare la storia - Dal documento al racconto", AA.VV.), ho riassunto puntualmente il bestseller di Iain Pears "La quarta verità", edito da Tea/Longanesi nel 1997, approfondendo tutti gli aspetti storici relativi al 1600 inglese e, in particolare, gli accenni ad episodi cruciali di storia della scienza dell'epoca.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 1. Il romanzo storico 1.1. Definizione e nascita del genere La società angloamericana Historical Novel Society, che si occupa di promuovere e di tutelare il romanzo storico, ne suggerisce la seguente definizione: Per essere ritenuto storico, un romanzo deve essere stato scritto almeno cinquanta anni dopo gli eventi descritti, o deve essere stato scritto da un autore che all'epoca di tali eventi non era ancora nato, e quindi ha dovuto documentarsi su di essi. 1 E considera «storici» anche i romanzi di tipo ucronico (come «Fatherland» di Robert Harris), gli pseudo-storici (come «L’isola del giorno prima» di Umberto Eco), i fanta-storici (come la trilogia di re Artù di Bernard Cornwell) e i multi-temporali (come «Le ore» di Michael Cunningham). Di seguito, invece, riporto la definizione fornita dall’Enciclopedia Britannica in lingua originale: A historical novel is a novel that has as its setting a period of history and that attempts to convey the spirit, manners, and social conditions of a past age with realistic detail and fidelity (which is in some cases only apparent fidelity) to historical fact. The work may deal with actual historical personages, as does Robert Graves’s I, Claudius (1934), or it may contain a mixture of fictional and historical characters. It may focus on a single historic event, as does Franz Werfel’s Forty Days of Musa Dagh (1934), which dramatizes the defense of an Armenian stronghold. More often it attempts to portray a broader view of a past society in which great events are reflected by their impact on the private lives of fictional individuals. Since the appearance of the first historical novel, Sir Walter Scott’s Waverley (1814), this type of fiction has remained popular. Though some historical novels, such as Leo Tolstoy’s War and Peace (1865-69), are of the highest artistic quality, many of them are written to mediocre standards. One type of historical novel is the purely escapist costume romance, which, making no pretense to historicity, uses a setting in the past to lend credence to improbable characters and adventures. 2 In questo caso si pone l’accento sull’aspetto ibrido del romanzo storico, che presenta al contempo una parte di invenzione e una di realtà, tanto da venire quasi a costituire un «ossimoro letterario», e si menziona il fatto che, sebbene alcuni esemplari di romanzo storico siano dei veri e propri capolavori («Waverley» di Walter Scott e «Guerra e pace» di Lev Nikolàevič Tolstòj), la maggiorparte delle opere ascrivibili al genere è mediocre, poiché utilizza un’ambientazione storica appena accennata, e non priva di anacronismi, come sfondo di avventure improbabili. Quando un lettore avvicina un romanzo di questo tipo è pienamente cosciente di non avere a che fare con un trattato storiografico ma sceglie di fidarsi della voce dell’autore che, dal canto suo, promette implicitamente di limitare la propria libertà creativa sottomettendola alla verità storica. È fatto noto che il romanzo storico nacque e si diffuse nell’Ottocento, secolo in cui la narrativa romantica conquistò una posizione predominante sugli altri generi letterari. Già in precedenza, però, c’era chi si era servito di ambientazioni storiche, come dimostrano, limitatamente all’ambito drammaturgico, alcune opere di William Shakespeare che analizzano la crisi del feudalesimo, e alcuni romanzi pseudo-storici italiani come il «Demetrio Moscovita» di Maiolino Bisaccioni, pubblicato a Venezia nel 1639. Nel Settecento inglese, invece, si erano diffusi i romanzi realistici di Daniel Defoe, Henry Fielding e Samuel Richardson, che si prefiggevano di indagare la società contemporanea e che, di conseguenza, non avevano interesse ad approfondire le epoche trascorse. Con le dovute differenze, Jonathan Swift - così come i francesi Voltaire e Diderot - aveva ambientato il suo romanzo satirico 1 www.historicalnovelsociety.org 2 www.britannica.com/EBchecked/topic/267395/historical-novel

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

giallo
umberto eco
alessandro manzoni
romanzo storico
walter scott
lawrence stone
iain pears
an instance of the fingerpost
storia della scienza
francis bacon
rivoluzione scientifica
giallo storico
"la quarta verità"

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi