Skip to content

Valutazione Aziendale e congruità Prezzo/Valore. Il caso UniCredit

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca La Pietra
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università Carlo Cattaneo - LIUC
  Facoltà: Economia
  Corso: Finanza
  Relatore: Francesco Bollazzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 106

L'Obiettivo del Progetto di Tesi è quello di individuare i vari metodi di valutazione aziendale che vengono attuati dai maggiori esperti.
La valutazione aziendale rappresenta un momento caratterizzato da vari modelli e metodi complessi, applicabili in base alla società presa in esame.
I vari metodi analizzati sono il Metodo Patrimoniale che analizza in maniera oggettiva il Patrimonio Netto Rettificato, presenta il gran difetto che è un modello stazionario e non adatto per valutare società che generano flussi di cassa bensì rappresenta un buon metodo di valutazione per aziende immobiliari ad esempio che non creano ricchezza e quindi redditività.
Il Metodo Reddituale che, viceversa del Metodo Patrimoniale, analizza la società in base alla ricchezza e redditività che creerà e/o che ha creato, presenta però il difetto della grande incertezza e nella soggettività.
Il Metodo Misto che racchiude in un unico modello i pregi ed i difetti dei due metodi appena enunciati.
Il Metodo dei Multipli rappresenta un modello in cui è possibile valutare una società mediante multipli, dati di bilancio, ed è possibile comparare la società da valutare con altre aziende coerenti in termini di settore e dimensione. Rappresenta, comunque, un metodo da utilizzare come strumento aggiuntivo e non come unico modello per poter valutare un'azienda.
Il Metodo Finanziario DCF, è il modello più attendibile da applicare rispetto ai precedenti in quanto valuta l'azienda in maniera rigorosa ed abbastanza precisa in tutto il suo complesso partendo dalla situazione patrimoniale finendo alla situazione economico-reddituale. Il difetto è rappresentato nell'incertezza del calcolo del valore finale della società in cui è indispensabile l'utilizzo di misure quantitative macroeconomiche.
Per quanto riguarda la valutazione azionaria, invece, la situazione è ancora più complessa in termini di valore in quanto non esiste alcun metodo e modello che possa generare un risultato finale chiamandolo "valore".
Esistono vari metodi ed in questo lavoro di tesi ne sono stati esplicati alcuni ma nessuno di questi porta ad avere un risultato scientifico certo al 100%, ma tutti generano dei valori in cui è possibile introdurre il sottostante in un range di prezzo, in cui è accettabile pensare di studiare un sottostante in cui il prezzo si trova in un range coerente al "valore teorico".
Un prezzo completamente differente scambiato potrebbe rappresentare una bolla speculativa o, nel caso contrario, una sottovalutazione, ma il tutto dipende da una accurata analisi utilizzando più strumenti a disposizione.
Bilancio, studio statistico (analisi tecnica), studio delle variabili macroeconomiche, situazione politica e sociale, studio del settore etc.
L'ultimo capitolo è stato dedicato alla valutazione aziendale dell'UniCredit ed è stato utilizzato il metodo DCF soffermandosi, ovviamente, in particolar modo sull'analisi del bilancio, sul calcolo delle variabili macroeconomiche e sulla situazione finanziaria della banca.
I vari calcoli attuati hanno prodotto un Valore Finale della Banca prossimo al valore teorico di quest'ultima, secondo i maggiori Istituzionali.
Per la valutazione azionaria dell'UniCredit, invece, sono stati applicati vari metodi ottenendo come risultato un valor medio quasi identico al valor medio stimato dai maggiori analisti finanziari, e dai maggiori Istituzionali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione L’Obiettivo del Progetto di Tesi è quello di individuare i vari metodi di valutazione aziendale che vengono attuati dai maggiori esperti, analisti finanziari, imprenditori, investitori privati, istituzionali, operatori di borsa e di studiare un caso aziendale, quotata in borsa, analizzando il bilancio societario dando le proprie considerazioni in base ai valori quantitativi analizzati esprimendo un range di prezzo di azione comparandolo al range di prezzo lasciato dagli analisti finanziari e dando un valore finale di azienda , verificando la congruità Prezzo/Valore. La valutazione aziendale prevede metodi complessi di cui non sempre quantificabili a livello analitico posto che esistono fattori difficile da quantificare come fattori interni ad esempio sinergie, efficienza dei dipendenti, o posizione geografica dell’attività o fattori esterni ad esempio situazioni socio-politiche e quanto altro ancora. La difficoltà nel valutare una società sta anche sulla bontà dei dati forniti non sempre veritieri, come abbiamo potuto assistere in particolar modo negli ultimi anni (ma da sempre verificati) scandali di natura finanziaria di società importanti nello scenario Nazionale ed Internazionale quotate e non quotate. Un ulteriore difficoltà nel dare un prezzo congruo sta sulla soggettività ed oggettività dei modelli applicati i quali non sempre danno un risultato indiscutibile, per via dei vari pregi e difetti che ogni metodo presenta. Ci si concentrerà, in particolar modo, nel valutare UniCredit da un punto di vista quantitativo analizzando la società ed il prezzo ad azione prendendo in considerazione i metodi di valutazione che verranno spiegati nella prima parte del lavoro ossia il Metodo di Valutazione Patrimoniale (tradizionale e complesso), il Metodo Reddituale, il Metodo Misto, Il metodo di natura finanziaria pertanto il Metodo Finanziario, la metodologia di mercato quindi il Metodo dei Multipli ed infine i vari metodi per la quantificazione di valore delle azioni. Per comprendere il valore della società in esame occorre studiare ed approfondire l’analisi storica della società analizzando il bilancio, i risultati passati, gli obiettivi prefissati e raggiunti, i piani di investimento, ed i vari indici. Inevitabile la

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

corporate finance
valutazione aziendale
modelli quantitativi
finanza di impresa
valutazione equity

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi