Skip to content

Impresa e fiscalità internazionale: Italia - U.S.A. Aspetti di diritto commerciale e interazione tra la normativa fiscale italiana con quella americana.

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Donarelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2013-14
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Raffaele Lener
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 177

Gli Stati Uniti d’America adottano tre modelli legislativi di diritto societario che possono essere così classificati:
* il Model Business Corporation Act (MBCA);
* il Model Business Corporation Act adattato ad altri modelli legislativi anteriori;
* altri modelli legislativi.

Il Model Business Corporation Act (MBCA) è un modello di codice di diritto societario che disciplina le società di capitali. Molti Stati l’hanno introdotto nel proprio ordinamento attraverso l’emanazione di uno o più Acts mutuandolo dal codice stesso proposto dall’ABA (American Bar Association). L’ultimo model vigente è quello aggiornato nel 2010 ed è stato adottato dal Comittee On Corporate Laws of the Section of Business Law attraverso una fondazione dell’A.B.A. che ne ha seguito la pubblicazione. Il model è suddiviso sempre in 17 capitoli che sono a loro volta divisi in Section e Subchapter. Gli argomenti del model di seguito elencati non rispettano un ordine gerarchico o logico relativo agli organi o alle funzioni delle società di capitali.

Capitolo 1: Disposizioni generali.
Capitolo 2: Costituzione.
Capitolo 3: Scopi e poteri.
Capitolo 4: Ragione sociale.
Capitolo 5: Amministratori e rappresentanti.
Capitolo 6: Azioni e distribuzione del Patrimonio.
Capitolo 7: Azionisti.
Capitolo 8: Altri dirigenti e amministratori.
Capitolo 9: Trasformazione della società incorporata nello stato in società straniera e viceversa.
Capitolo 10: Emendamento articoli Costituzione e statuto.
Capitolo 11: Fusioni e conversione di azioni.
Capitolo 12: Disposizioni relative alle immobilizzazioni.
Capitolo 13: Diritto di valutazione (Appraisal).
Capitolo 14: Scioglimento e liquidazione volontaria.
Capitolo 15: Società straniere.
Capitolo 16: Libri sociali.
Capitolo 17: Disposizioni transitorie.

L’introduzione del model negli ordinamenti statali rientra nell’obbligata logica di uniformare le norme giuridiche degli Stati federali i quali adottano dunque il model attraverso le proprie norme costituzionali, conferendogli dunque il rango di norma che più si adatta alle proprie necessità.
Non tutti gli Stati che hanno adottato il model si sono attenuti a una rigorosa codificazione. Alcuni hanno infatti preferito codificarlo mantenendo essenzialmente i principi e la sostanza di fondo ma apportando implementazioni al testo con alcuni commi oppure anche variando l’ordine delle disposizioni stesse.
Una particolarità è d’obbligo evidenziare. Molti Stati confinanti tra loro si sono abbastanza uniformati nell’adottare il model. E’ da ritenere che ciò dipenda dal fatto che le District Courts applicano oltre al diritto federale quello dello Stato che le corti ritengono di voler applicare in base alle rules of conflict di quello Stato. Di conseguenza, il model si è diffuso attraverso tendenze giurisprudenziali in casi riguardanti società e cittadini di Stati confinanti con l’effetto primario che i legislatori di questi Stati hanno preferito riformare il proprio diritto societario con lo scopo precipuo di ottenere un’uniformità territoriale.
Anche il Model Business Corporation Act adattato a modelli legislativi anteriori è comunque adottato in diversi Stati federali. La base di questo modello è riferita a istituti anteriori rispetto a quelli statuiti nel nuovo model al fine di consentire di poter riformare alcuni principi o per introdurne di nuovi.
Gli altri modelli legislativi utilizzati differiscono dal Model Business Corporation Act per differenti istituti e forme testuali o lessicali, inoltre sono previste distinzioni e sottoclassi di società non previste in molti ordinamenti. Ad esempio, lo Stato della California e lo Stato dell’Alaska differenziano le società di capitali con più o meno di 100 soci, oppure richiamano l’applicazione di norme federali o hanno particolari formalità per l’approvazione del bilancio quando è previsto. Continuando, lo Stato del Texas disciplina il diritto societario in due codici, il Business Organizations Code e il Business Corporation Act.
L’applicazione di una normativa non uniforme può produrre effetti positivi in uno Stato in quanto, con specifici istituti, può attirare capitali dagli altri Stati o dare maggior protezione agli amministratori e ai soci oppure ancora fornire maggiori tutele patrimoniali. Di controcanto però una legislazione non uniforme produce notevoli disagi quali quelli cui devono soggiacere gli operatori giuridici che si trovano obbligati spesso ad applicare le leggi di più Stati differenti. Altro elemento è la difficoltà nella circolazione dei capitali (azioni, titoli di credito e mobilità di quote azionarie) che ostacolano spesso l’ingresso di capitali da altri Stati attuando, di fatto, una sorta di protezionismo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 INTRODUZIONE PRINCIPI E METODOLOGIA UTILIZZATA. Di seguito tratterò lo studio della legislazione statunitense sia federale che statale in materia di bilancio d’esercizio. L’interesse per il bilancio d’esercizio delle corporation statunitensi è nato alcuni anni fa quando frequentavo l’Istituto Tecnico Commerciale “Achille Mapelli” di Monza e successivamente durante i corsi universitari di Diritto Privato Comparato e Diritto Anglo-Americano nell’ambito dei quali, per altro, non viene trattata la materia societaria sfortunatamente non veniva trattato il diritto societario. Il corso di Diritto Anglo-Americano mi ha comunque fornito alcuni strumenti per svolgere questo tipo di studio. Esso verterà su due temi principali, l’applicazione della legge federale, statale e degli enti territoriali di autogoverno come gli American Indians, in materia di bilanci d’esercizio e lo studio dei principi contabili per la sua redazione, che verranno visti anche attraverso l’analisi di un caso pratico. Lo studio delle fonti legislative verrà brevemente comparato con le fonti legislative comunitarie in materia di bilancio, della Confederazione Elvetica, della Repubblica Popolare Cinese e dell’Unione Indiana, quattro

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

stati uniti
usa
diritto commerciale
diritto societario
fiscalità internazionale
imposte
federale
bilancio d'esercizio
attività imprenditoriali
convenzione italia - usa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi